Hi, How Can We Help You?

Blog

Giugno 27, 2023

Tax Back Australia: Guida Completa al Rimborso delle Tasse. Come funziona e chi può beneficiarne

A partire dal primo luglio puoi fare la richiesta di “tax back” o “tax return”. Sia che tu viva in Australia con Working Holiday Visa, con sponsor visa o visto permanente dovrai procedere a fare la dichiarazione dei redditi australiana.

In questo articolo ti spieghiamo cos’è e come si fa il tax back.

Prima di tutto assicurati di avere un Tax File Number o un ABN – rispettivamente il corrispettivo del codice fiscale e della partita iva italiane – per poter lavorare legalmente in Australia.

Indice:

  1. Introduzione al Tax Back in Australia
  2. Come Funziona il Tax Return in Australia
  3. Tax Return per i Titolari di Working Holiday Visa
  4. Come Ottenere il Massimo Rimborso
  5. Superannuation Refund: Recupero dei Fondi Pensione
  6. Documenti Necessari per il Tax Back

Cosa è il tax back?

Il “tax back” in Australia si riferisce al processo mediante il quale un individuo richiede il rimborso delle imposte pagate in eccesso al governo australiano.

Questo può accadere quando un individuo ha pagato più tasse di quanto dovuto a causa di diversi fattori, come errori nella dichiarazione dei redditi, deduzioni non prese in considerazione o detrazioni fiscali non applicate correttamente.

Il tax back può essere richiesto attraverso il processo di “Tax Return” o “Income Tax Return”, che coinvolge la presentazione di una dichiarazione dei redditi all’Australian Taxation Office (ATO).

Nella dichiarazione dei redditi, si riportano i guadagni, le spese ammissibili e le detrazioni per calcolare l’importo esatto di tasse dovute o di rimborso.

PRIMO PASSO: LINK ATO – AUSTRALIA TAX OFFICE – TO MY GOV

Puoi fare questo chiamando il numero 13 28 61 e richiedendo il linking code per connettere i servizi ato all’account my gov (è disponibile anche il servizio in italiano se preferite) o verificando l’account autonomamente sul sito myGov (sono richiesti il Tax File Number, il numero di conto, la data di nascita e altre informazioni personali a scelta tra quelle fornite in precedenza, esempio numero di superannuation).

Quando fare il tax back?

È importante sottolineare che è possibile completare questa pratica durante la ‘finestra fiscale’, che va dal 1 Luglio al 30 Ottobre.

A partire dal 1° luglio, è possibile richiedere il “tax back” o “tax return” in Australia. Questo articolo ti guiderà attraverso il processo per recuperare le eventuali tasse pagate in eccesso al governo australiano.

Come Funziona il Tax Return in Australia 

Perchè fare il tax back?

Durante l’anno lavorativo, i datori di lavoro versano dei contributi fiscali per conto dei dipendenti.

Tuttavia, potrebbe accadere che si sia stati tassati più del dovuto. Per verificare se la tassazione versata sia stata adeguata, si può procedere con una pratica chiamata Tax Return. Se si è stati tassati correttamente, non si dovrà né recuperare soldi né pagarne allo stato.

In caso di tassazione eccessiva, si ha il diritto di richiedere un rimborso, mentre se si è stati tassati meno del dovuto, sarà necessario pagare la differenza.

Per i titolari di Working Holiday Visa, che guadagnano fino a $45,000, l’aliquota fiscale è del 15% (fonte: https://www.ato.gov.au/Rates/Individual-income-tax-rates/).

Potrebbe interessarti: soglia di tassazione australiana.

Tax Return per i Titolari di Working Holiday Visa

È importante notare che i titolari di Working Holiday Visa trovano difficile recuperare grandi somme di denaro, poiché non possono beneficiare dell’esenzione fiscale sui primi $18,200 guadagnati, che invece è applicabile ad altri tipi di visti come Student Visa, Post-Graduate, Sponsors, PR, cittadini.

Se possiedo un Working Holiday Visa e non sono obbligato a presentare un Tax Return, posso comunque farlo? E conviene?

Assolutamente sì!

È possibile presentare la dichiarazione dei redditi anche se non si è obbligati a farlo.

La possibilità di ottenere un rimborso dipende da vari fattori, come il livello di reddito, l’importo delle tasse pagate e le spese relative al lavoro svolto – quelle spese che andranno inserite alla voce ‘deduction’.

Chi è obbligato a presentare un Tax Return in Australia?

I titolari di Working Holiday Visa che non hanno lavorato in ABN e hanno guadagnato meno di AUD $45,000 non sono tenuti a presentare la dichiarazione dei redditi.

Tutte le altre persone sono obbligate a presentare la dichiarazione dei redditi.

Documenti Necessari per Tax Back

Prima di procedere con il tax back, assicurati di avere a disposizione i seguenti documenti:

  • Nome e cognome
  • Indirizzo email
  • Numero di telefono
  • Indirizzo in Australia
  • Data di arrivo in Australia
  • Data di partenza e biglietto aereo (per chi lascia l’Australia)
  • Tax File Number
  • Pay Summary (riepilogo delle buste paga)
  • Le ultime payslips (per chi lascia l’Australia)
  • Scontrini e ricevute di spese collegate al lavoro
  • Visto
  • Passaporto
  • Dati bancari per il rimborso

Come fare il tax back?

Puoi trovare qui una guida passo passo più approfondita per effettuale il tuo tax back in completa autonomia!

  • Fai il Log In al sito myGov – https://my.gov.au
  • Cliccare quindi su Tax > Lodgment > Income Tax
  • Lodge a Tax Return e segui le indicazioni.

Nel corso della compilazione del tuo tax back ti sarà chiesto di controllare tutti i payment summary delle attività svolte in quell’anno finanziario e ti sarà chiesto se hai sostenuto spese per attrezzatura lavorativa, corsi di formazione o carburante (tieni presente che in caso di controlli potrebbero esserti richieste prove delle spese sostenute quindi evita di gonfiare questi costi).

  • Al punto uno dovrete inserire dati quali numero di telefono, indirizzo e indirizzo mail
  • Al punto due andranno invece inseriti i dati bancari (nome, cognome, bsb, account number)
  • Al punto tre andrete poi a dichiarare di essere back packer (nel caso in cui siate in Australia con Working Holiday Visa) e aver lavorato come dipendenti casual, part time o full time.
    Nello specifico domanda per domanda:
    – eri residente in Australia nel corso dell’ultimo anno fiscale
    – eri sposato nel corso dell’ultimo anno
    – che tipo di guadagni hai avuto (derivati solo da lavo in Australia o anche esteri? Dovrete spuntare le caselle che descrivono la vostra situazione)
    In questa fase è possibile che le varie opzioni siano già compilate automaticamente, in quel caso verificate che siano corrette.
  • Qui effettivamente fate il tax back. Dovrete in primo luogo selezionare il tipo di attività dalla quale avete avuto i maggiori introiti e quindi procedere al caricamento di eventuali detrazioni.

Puoi approfondire il tema della dichiarazione dei redditi australiana in questo articolo.

Tax back con tax agent

Se desidero affidare la pratica a un professionista, a chi posso rivolgermi? Per ottenere assistenza professionale nella preparazione del Tax Return, è consigliabile rivolgersi a un commercialista (Tax Agent).

Un Tax Agent sarà in grado di fornire consulenza esperta e garantire che la pratica sia gestita correttamente.

Richiedere la superannuation

I vostri datori di lavoro hanno depositato il 10% del vostro stipendio nel vostro conto superannuation, simile al nostro fondo pensione.

Dopo la scadenza o la cancellazione del vostro visto, è possibile avviare la procedura per recuperare questi fondi.

Ecco alcune informazioni importanti da considerare:

  • Se avete avuto un Working Holiday Visa, il totale sarà tassato al 65%, quindi riceverete poco più di un terzo dell’importo.
  • Se non avete mai avuto un Working Holiday Visa, sarete tassati al 35%.
  • Se l’importo da recuperare supera i AUD $5,000, il processo richiede più tempo.
  • Contrariamente alla credenza popolare, recuperare la superannuation non vi impedisce di tornare in Australia; è solo una leggenda.
  • È possibile incaricare un tax agent per gestire questa pratica.
  • Potrete ricevere il rimborso su un conto bancario australiano, ma non su uno straniero. Se avete già chiuso il vostro conto, l’unica opzione sarà ricevere un assegno.

Potete leggere in questo articolo tutte le procedure burocratiche da completare quando finisce l’esperienza australiana.

Speriamo che queste informazioni siano state utili per comprendere il concetto di Tax Back in Australia e come beneficiarne. Ricordate di approfittare della ‘finestra fiscale’ per completare la vostra dichiarazione dei redditi.

Se avete ulteriori domande, non esitate a chiedere, il nostro infopoint è sempre a vostra disposizione infopoint@atlasmigration.com

Lascia un commento

Your email address will not be published.

This field is required.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*This field is required.

Crop Image