Hi, How Can We Help You?

Category Archives: Studiare in Australia

Aprile 4, 2023

Estensione del post graduate visa

Il governo ha esteso la durata dei visti 485 (post graduate) in modo da dare agli studenti internazionali con determinate qualifiche due anni extra durante i quali lavorare full time.

La durata dei visti post-study per determinate lauree inerenti a settori nei quali c’è carenza di personale è aumentata da:

  • due anni a quattro anni per determinate triennali
  • tre anni a cinque anni per alcuni masters
  • quattro anni a sei anni per tutti i dottorati

Per implementare questa modifica sono state stilate liste di professioni particolarmente richieste e relativi titolo di studio in un lavoro che ha visto la partecipazione di diversi dipartimenti governativi (Jobs e Skills Australia e the Department of Education).

Cosa comprende questo documento?

  • una lista di professioni dalla Skills Priority List del 2022
  • una lista dei titoli di studio idonei per la riforma

(tutti i dottorati sono inclusi in essa per cui non sono stati menzionati singolarmente).

Le nuove liste verranno rivalutate e aggiornate annualmente in modo da seguire l’andamento del mercato del lavoro e rispondere prontamente ad ogni possibile pericolo.

Selezione delle professioni dalla Skills Priority List del 2022

Il rate S per il Labour Market indica una carenza di personale skillato su scala nazionale; un rate R indica invece carenza solo su aree regionali. L’acronimo “nec” invece fa riferimento a professioni “non classificate in altro modo” che permette a lavori che non rientrano all’interno di nessuna altra categoria di essere inclusi. Tutte le professioni che non vengono indicate individualmente nella classificazione ANZSCO sono incluse nella categoria nec.

In aggiunta a tutto ciò è anche stata stilata una lista di corsi di studio che danno diritto a post graduate visa di una durata compresa tra i 4 e i 6 anni e che sono legati a professioni in ‘high skills shortage’. Tra questi ricordiamo:

Università e residenza permanente, i corsi migliori

Medical, nurse and pharmacy
Bachelor / Master of Psychology
Bachelor of Health Sciences
Master of Business Psychology
Nursing
Bachelor / Master of Nursing
Bachelor / Master of Public Health
Bachelor of Dental Technology
Master of Dentistry
Bachelor of Medical Imaging
Bachelor of Medical Radiation Science
Master of Medical Imaging
Bachelor of Vision Sciences
Master of Optometry
Bachelor of Pharmacy
Master of Pharmacy
Veterinarian
Bachelor of Vet Science
Bachelor of Vet Nursing
Master of Tropical Veterinary Science
Teaching
Bachelor of Early childhood Education and Care
Bachelor of Education
Bachelor of Teaching
Master of Education
Master of Teaching
Master of TESOL
Engineering
Bachelor of Project Management
Bachelor of Engineering
Master of Construction Management
Master of Engineering
IT
Bachelor of IT
Bachelor of Networking
Bachelor of Cyber Security
Master of Data Science
Master of IT
Agriculture
Bachelor of Agriculture
Bachelor of Marine Science
Bachelor of Environment
Food Technology
Bachelor of Biotechnology
Master of Food Science
Master of Wine Business
Master of Viticulture
Sembra quindi chiaro l’intento del dipartimento di connettere sempre più lo studio universitario all’ottenimento della residenza permanente. Per maggiori informazioni a riguardo contatta subito i nostri agenti e inizia subito il tuo viaggio verso la residenza permanente!
Puoi contattarci via email all’indirizzo infopoint@atlasmigration.com scrivendo in oggetto Università&PR!
Febbraio 27, 2023
Febbraio 27, 2023
Un’occhiata alla lista di questo tipo di corsi rivela immediatamente che questi corrispondano alle professioni definite ‘trades‘, ossia professioni prettamente manuali.
Statisticamente (ma senza voler cadere in stereotipi) questi percorsi educativi sono scelti in maggioranza dalla popolazione maschile. Per tale ragione molti dei nostri utenti ci chiedono cosa possono studiare se vogliono aumentare le proprie possibilitá di ottenere la residenza permanente ma non vogliono scegliere corsi come cucina, edilizia, elettricista, saldatura, tecnico dell’aria condizionata.
Percorsi educativi non-Universitari.

Questi percorsi permettono di evitare i tempi più lunghi tipici dei percorsi universitari (tre anni per i Bachelor’s e due anni per i Master’s Degrees) e dunque di rientrare in budget più ristretti. Tuttavia, questo tipo di corsi richiedono strategie migratorie ‘meno dirette’ rispetto ai percorsi universitari. Ad eccezione del percorso di Childcare, infatti, nessuno dei percorsi non universitari ha a disposizione il Post Graduate Visa.

Childcare

Il percorso in Childcare  è un percorso che va preso con cognizione di causa, perchè spesso viene frettolosamente proposto alle ragazze come corso ‘che porta alla residenza permanente‘ quando in realtà non è semplice (puoi approfondire qui). La realtá é che il corso concede diritto di ottenere un visto post graduate della durata di 24 mesi ma la residenza permanente sarebbe possibile poi solo dopo tre anni di esperienza in una mansione poco probabile (Childcare Centre Manager). Dunque, in aree urbane come Sydney, Melbourne e Brisbane, il corso ha poca spendibilità in questo senso. Tuttavia, questo percorso qualifica anche come Childcare Worker, professione che, in determinate aree regionali Ausrtraliane (come ad esempio Cairns, Darwin, Townsville, Pilbara, East Kimberly, South West Victoria, Orana) è dotata di una pathway per la residenza permanente. Per chi desidera usare questo percorso educativo ai fini di residenza permanente, il suggerimento è quello di studiare direttamente in un’area regionale compatibile con la pathway.
Nome formale del percorso educativo: Certificate III + Diploma of Early Childhood Education and Care
Costo: si aggira tra i $9,000 ai 15,000 all’anno a seconda dell’istituto e della zona.
Durata: 2 anni

Community Services

La figura del Community Worker è stata inserita nella lista per il visto Skilled Nominated 190 in quasi tutti gli stati Australiani. Il vero problema sta nella difficoltà che spesso si riscontra nell’accumulare un anno di esperienza post-qualifica (il quale è un requisito per lo Skills Assessment, fondamentale per ottenere uno Skilled Visa) specie alla luce del fatto che questo tipo di corso non da accesso ad un post-graduate visa. La soluzione consigliata è quella di scegliere un corso che sia accreditato dall’ACWA (Australian Community Worker Association). I diplomi accreditati dall’ACWA non richiedono esperienza post qualifica e constentono allo studente di ottenere uno Skills Assessment positivo poche settimane dopo il completamento del titolo.
Nome formale del percorso educativo: Diploma of Community Services
Costo: si aggira tra gli $11,000 ai 15,000 all’anno a seconda dell’istituto e della zona
Durata: 2 anni

Hospitality Management

L’anno finanziario 2022-2023 ha visto tantissimi restaurant managers italiani ricevere un invito per la residenza permanente tramite gli Skilled Visa 190 e 491.
Per ottenere uno Skills Assessment positivo come Restaurant Manager, è necessario disporre di un Diploma of Hospitality management ed anche di un anno di esperienza lavorativa post-qualifica (di almeno 20 ore alla settimana). Tra i punti di a favore di questo percorso c’è sicuramente quello che vede gli italiani ben inseriti all’interno dell’industry della ristorazione e dunque della generale disponibiltà di opportunità in questo senso. L’ostacolo più arduo da superare è l’assenza di un visto Post Graduate (Subclass 485) al termine degli studi. Per questa ragione, il consiglio è quello di non iscriversi al solo Diploma ma di aggiungere anche un Advenced Diploma in modo da disporre del tempo necessario per accumulare un anno di esperienza post qualifica per ottenere uno Skills Assessment positivo (senza contare che lo studio di due anni aggiunge punti extra).
Nome formale del percorso educativo: Diploma + Advanced Diploma of Hospitality Management
Costo: si aggira tra i $6,000 – 8,000 all’anno a seconda dell’istituto e della zona.
Durata: 1-1,5 anni

Infermieristica

I corsi in infermieristica rendono possibile ottenere uno Skills Assessment senza bisogno di esperienza post qualifica. Questo é vero anche per i corsi in infermieristica non universitari, come, ad esempio, il Diploma of Nursing. Le differenze a livello di percorsi migratori sono spiegate in questo articolo. In generale, questo corso pur non rappresentando una strada semplice come il Bachelor of Nursing, consente comunque di avvicinarsi alla residenza permanente. Attenzione al livello minimo di inglese richiesto per l’ammissione: IELTS Academic (overal score 7 con nessuna banda individuale inferiore a 7) o test equivalente come TOEFL, OET o PTE.
Nome formale del percorso educativo: Diploma of Nursing / Bachelor of Nursing
Costo: 25,000
Durata: 2 anni
Approfondimentihttps://www.atlasmigration.com/infermieristica/
Percorsi educativi universitari (https://www.atlasmigration.com/higher-education/)
Questo tipo di corsi richiedono un budget maggiore. Per quanto riguarda l’impegno in termini di tempo ed esami, non c’è una differenza incredibilmente ampia dato che comunque i corsi Universitari in Australia sono flessibili e ti consentono di gestire il carico di lavoro a seconda degli impegni lavorativi.

Informatica 

Lavorare in Australia come tecnico informatico (Software Developer, Website Developer, ICT Analyst, Security Networking) può risultare non solo molto profittevole, ma anche un percorso per assicurarsi la residenza permanente. La Laurea triennale è strutturata attorno ad un primo anno di materie introduttive (le core units, dove si apprendono concetti basilari) per poi specializzarsi nell’area di interesse (Software, App, Websites, Cyber Security).
Nome formale del percorso educativo: Diploma of Information Technology
Costo: a partire da $40,000 (AUD $13,000/anno)
Durata: 3 anni

Social Working and Counselling

La figura del Social Worker rappresenta in Australia un’evoluzione del Community Worker mentre quella del Counsellor può essere considerata una figura simile ma meno medica rispetto a quella dello psicoterapeuta. Le mansioni del Social Worker e del Counsellor sono però meno operative rispetto al Community Worker, e questi lavori sono entrati tra quelli in grande richiesta soprattutto a partire dalla pandemia del 2020.
Nome formale del percorso educativo: Bachelor of Social Work
Costo: a partire da $80,0000-100,000 (AUD $20,000/25,000 anno)
Durata: 3 anni
Nome formale del percorso educativo: Bachelor of Counselling
Costo: a partire da $70,000 (AUD $23,000/anno)
Durata: 3 anni

Project Management (Building & Construction)

In un paese in cui le costruzioni sul territorio nazionale sono programmate per almeno il prossimo ventennio, gli specialisti nella direzione dei progetti edili hanno a disposizione non solo programmi migratori espressi (Skilled Independent) ma gli stipendi arrivano comunemente a toccare i AUD $150,000 per anno. Addirittura, i senior managers possono guadagnare anche al di sopra di AUD $200,000 all anno. Dati i costi di una Laurea triennale in tale area, possiamo ritenere questo percorso educativo non solo un investimento per la residenza permanente ma anche un investimento con alto ritorno.
Nome formale del percorso educativo: Bachelor of Construction Project Management
Costo: a partire da $60,800 (AUD $20,600/anno)
Durata: 3 anni

Insegnamento

Le figure di specializzazione del Teacher (Early Childhood, Primary, Secondary, University) possono portare alla residenza permanente in breve tempo, dato che le Lauree ed i Master in Teaching non richiedenono esperienza post qualifica se ottenute in Australia per ottenere uno Skills Assessment positivo (documento fondamentale per la partecipazione ad uno Skilled Visa). Opzione molto valida per chi è già in possesso di Laurea triennale italiana in quanto iscrivendosi ad un Master gli anni di studio da pagare risultano solamente due, riducendo di un terzo i costi. I livello di inglese per l’ammissione deve aggirarsi attorno allo score di 8 Academic.
Nome formale del percorso educativo: Master of Teaching
Costo: a partire da $55,000 (AUD $27,000/anno)
Durata: 2 anni

MBA programs

A seguito di un Master of Business Administration viene rilasciato un visto Post Graduate di tre anni. Questo particolare è fondamentale in quanto permette non solo di ottenere un titolo educativo di rilievo, ma anche di avere a disposizione il tempo di accumulare esperienza lavorativa post qualifica. Questo tipo di esperienza rende possibile riconoscere la propria professione ed ottenere uno Skills Assessment e, di conseguenza, partecipare a programmi migratori quali gli Skilled Visa. A seconda della propria specializzazione, l’esperienza accumulata può confluire in un riconoscimento in varie professioni (Business Analyst, Managers nec, Marketing Specialist, Management Consultants, External/Internal Auditor, Organisational Adviser, Research & Development Manager, Professional Accounting). I costi non risultano proibitivi.
Nome formale del percorso educativo: Master of Business Administration (Specializzazioni: Project Management, Finance, Marketing, Health Industry, Luxury, Multinationals, Big Data & AI).
Costo: a partire da $31,200 (AUD $15,600/anno)
Durata: 2 anni

Psicologia

La Laurea in Psicologia risulta un investimento senza dubbio cospiscuo ma anche molto sicuro in termini di ritorno, sia per quanto riguarda la possibilitá di rimanere in Australia che della possibilitá di future entrate. Lo stipendio medio di psicologi registrati all’albo in Australia è di AUD $110,000 ma non è raro che questi possano raddoppiare le entrate lavorando in proprio. Gli ostacoli relativi a queste mansioni sono per lo più relativi alla selettivitá degli istituti ed al costo totale del corso, che si aggira attorno ai $100,000 (che a pensarci però é possibile recuperare in fretta dati gli stipendi). Una soluzione per ridurre i costi è quella di utilizzare la propria triennale in psicologia e farsi ammettere ad un Master of Clinical Psychology.
Nome formale del percorso educativo: Bachelor of Psychology
Costo: a partire da $100,000 (AUD $33,000/anno)
Durata: 3 anni
Nome formale del percorso educativo: Master of Business Administration (Specializzazioni: Project Management, Finance, Marketing, Health Industry, Luxury, Multinationals, Big Data & AI).
Costo: a partire da $62,000 (AUD $31,000/anno)
Durata: 2 anni
Vuoi maggiori informazioni per studiare in Australia? Prenota una consulenza gratuita con il nostro senior education agent Maurice Bisaccia! Nessuno saprà indirizzarti al corso migliore per te meglio di lui!
Febbraio 13, 2023
Febbraio 13, 2023

Cosa è il Job Ready Program?

Il Job Ready Program è una pathway governativa per studenti internazionali che hanno ottenuto recentemente una certificazione studiando in Australia presso un istituto dotato di licenza CRICOS.Il JRP è compatibile solo per lavori per le quali Trades Recognition Australia (assessing authority) è competente.  Secondo il TRA, il JRP rappresenta un’ ‘opportunità di dimostrare le proprie skills prima di accedere ai programmi migratori.

Le persone che studiano corsi professionali in Australia al fine di ottenere la residenza permanente devono poi anche ottenere un riconoscimento ufficiale che attesti che, al termine degli studi, si sia maturata esperienza lavorativa rilevante.
Il Governo Australiano tramite il suo organo specializzato Trades Recognition Australia, ha creato una processo post-studio che serve ad ottenere uno Skills Assessment nel minor tempo possibile. Per Skills Assessment si intende, appunto, un riconoscimento ufficiale della propria professione basato su titolo educativo ed esperienza.
Anche le persone che non hanno studiato in Australia possono ottenere uno Skills Assessment, ma gli anni di esperienza da dimostrare dopo gli studi sono molti di più rispetto a chi utilizza questo programma governativo ufficiale che si chiama appunto Job Ready Program
Possono partecipare tutti gli studenti che hanno ottenuto recentemente una certificazione studiando in Australia presso un’istituto dotato di licenza per studenti intenzaionali, detta in gergo tecnico licenza CRICOS.
Chiaramente, il Job Ready Program è compatibile solo per quelle professioni per le quali Trades Recognition Australia è un’assessing authority competente. Esempio semplice: gli Chef sono amministrati da TRA, quindi possono partecipare al programma, mentre gli ingegneri non lo sono.
Ecco la lista completa delle professioni compatibili con il TRA Job Ready Program:
  1. Airconditioning and Refrigeration Mechanic,
  2. Automotive Electrician,
  3. Baker,
  4. Boat Builder and Repairer,
  5. Bricklayer,
  6. Cabinetmaker,
  7. Carpenter and Joiner,
  8. Chef,
  9. Cook,
  10. Dental Technician,
  11. Diesel Motor Mechanic,
  12. Electronic Equipment Trades Worker,
  13. Glazier,
  14. Hairdresser,
  15. Joiner,
  16. Locksmith,
  17. Metal Fabricator,
  18. Motor Mechanic,
  19. Nurseryperson,
  20. Painting Trades Worker,
  21. Panel Beater,
  22. Pastrycook,
  23. Sheetmetal Trades Worker,
  24. Solid Plasterer,
  25. Wall and Floor Tiler,
  26. Welder.
Per citare le parole precise di questo ente governativo, il Job Ready Program rappresenta un’ ‘opportunità di dimostrare le proprie skills prima di accedere ai programmi migratori’.
Questo programma consiste in quattro distinte fasi, che ora vedremo nel dettaglio una per una.
Riassumiamo qui sia i nomi ufficiali delle quattro fasi che i relativi costi per ciascuna da versare all’ente:
  1. Fase preliminare: JRPRE – Job Ready Program Registration and Eligibility – $200
  2. Collezione dell’esperienza lavorativa post studio: JRE – Job Ready Employment – $450
  3. Esame presso il proprio posto di lavoro: JRWA – Job Ready Workplace Assessment – $2,540
  4. Fase burocratica finale: JRFA – Job Ready Final Assessment – $65
Il costo totale del programmaè dunque di $3,250.
Secondo le guidelines del TRA, i migration agents possono assistere solo nelle fasi preliminari e finali (JRPRE e JRFA), ma non per le due centrali, durante le quali l’ente comunica direttamente con gli applicanti e con i datori di lavoro.
Questa fase generalmente è  parallela all’applicazione del visto 485 – Post Graduate.
Importante non confondere i due programmi: il visto Post Graduate è un visto post studio che concede tempo addizionale in Australia al termine degli studi.
Questa fase è piuttosto semplice: lo scopo è di verificare l’identità dell’applicante, la presenza di diritti di soggiorno e la validitá del passaporto.
Questi infatti i requisiti necessari per questa prima fase:
  • Passaporto in corso di validità
  • Avere o aver avuto uno Student Visa (Subclass 500) come primary visa holder
  • Aver completato ed ottenuto una qualifica relativa alla professione che viene nominata per il programma JRP

I tempi d’attesa medi secondo TRA sono di circa 90 giorni.

Attenzione: quando si applica il visto Post Graduate Subclass 485, prima di poterne ottenere l’approvazione, è necessario allegare la conferma che questa fase sia stata completata e verificata.
Questa fase prende infatti anche il nome di Provisional Skills Assessment. È possibile (ed anzi, in molti casi è necessario) applicare per il Post Graduate Visa prima di avere l’esito di questa fase, ma il Dipartimento accetterà il visto solamente una volta che questa fase è completa.
Questa fase vede l’applicante maturare esperienza lavorativa post qualifica per un totale di 863 ore su un periodo minimo di sei mesi.
Questa esperienza dev’essere pagata e soprattutto dev’essere direttamente relativa alla professione nominata ed al titolo di studio ottenuto.
Esempio: Certificate III + IV in Commercial Cookery richiede evidenze di esperienza come Chef.
Per poter partecipare a questa fase l’applicante deve:
  • avere quattro mesi (o meno) rimanenti sul proprio Student Visa relativo al corso che si è studiato, oppure
  • avere un visto (o bridging visa) con diritti lavorativi full time che garantisca un periodo minimo di soggiorno nel futuro e diritti lavorativi full time di almeno 12 mesi (come il Post-Graduate Visa o il Covid Visa, ma non Student Visa o Training Visa)
Una volta dopo aver ricevuto la conferma da TRA che la fase preliminare JRPRE è stata approvata, all’applicante viene sbloccato un menù nel proprio portale TRA che gli consente dunque di iniziare a caricare le prove dell’esperienza maturata, ossia i sei mesi di employment (863 ore di lavoro minime nell’arco di sei mesi). È possibile contare un massimo di tre mesi precedenti all’applicazione alla fase JRE (ma attenzione, l’esperienza precedente è possibile solo se quest’esperienza risulta essere con lo stesso employer con il quale si è registrata la fase JRE).
I documenti che servono:
  • Payslips (attenzione, devono essere tutte in un singolo file pdf)
  • Un Employer Verification Report (EVR) per ogni datore di lavoro che viene nominato all’interno del Job Ready Program.
    Questo report è un semplice form con informazioni specifiche relative al lavoro che si svolge. Ogni professione ha il suo Employer Verification Report e si possono trovare tutti qui: https://www.tradesrecognitionaustralia.gov.au/employment-verification-report. Il form è di sole cinque pagine ed il manger/supervisor può completarlo in maniera molto intiuitiva.
  • Copia del proprio visto attuale e/o bridging visa associato
È necessario aggiornare il TRA ogni volta che si cambia datore di lavoro.
Attenzione: non si possono avere più di cinque datori di lavoro differenti durante le 863 ore in sei mesi.
Sebbene le 863 ore costituiscano il requisito per completare la fase 2, in totale sarà necessario, nell’arco dei 12 mesi e delle quattro fasi,  accumulare un totale di 1725 ore (esattamente il doppio).
Vediamo alcune clausole importante
  • Non è possibile includere periodi di paid oppure unpaid leave.
  • L’esperienza part-time può essere contata solo pro-rata.
  • Se le 1725 ore vengono maturate prima dei 12 mesi, bisogna comunque dimostrare che si è continuato a lavorare fino al raggiungimento dei 12 mesi
Il lavoro, per essere reputato valido, dev’essere:
  • essere stato registrato con TRA tramite Employer Verification Report
  • non essere già stato utilizzato per ottenere altri skills assessments da TRA o altro ente
  • essere direttamento relativo alla professione per la quale si sta cercando skills assessment
  • dev’esserci un ‘arrangement’ tra l’applicante ed il datore di lavoro-> non per forza un contratto, ma almeno payslips e pagamento della superannuation
  • L’inquadramento puoo3 essere casual, purchè risulti legale
È possibile utilizzare lavoro inquadrato come sub-contractor (ossia, utilizzando il proprio ABN) purchè:
  • Si riesca a dimostrare che quel tipo di lavoro corrisponde allo stesso tipo di lavoro che svolge quel tipo di lavoro come lavoratore dipendente
  • che sia possibile completare le 863 ore con un contractor singolo
  • che il contractor sia d’accordo a firmare l’Employment Verification Form
In alcuni momenti, sará necessario che l’applicante fornisca a TRA un documento detto ‘SPR’.
Il termine è un acronimo per Skills Progress Reporte costituisce un’autovalutazione o ‘self assessment’ (cioè un report che l’applicante fa da solo) per dimostrare come prosegue con le skills. L’applicante deve mandare un SPR ogni volta che:
  • il rapporto con lo stesso employer si è protratto per oltre sei mesi dall’inzio del JRE
  • quando si termina il rapporto di lavoro con un employer prima di iniziarne un altro
  • viene richiesto da TRA via email
Anche in questo caso, ogni Skill Progress Report è differente per ogni professione e si possono trovare tutti qui: https://www.tradesrecognitionaustralia.gov.au/skills-progress-report
Questa autovalutazione è anch’essa corta (5 pagine, completabile a crocette) e viene completata e firmato dall’applicante, anche se deve essere controfirmato dal manager/supervisor che può aggiungere dei commenti.
Prove dell’esperienza lavorativa.
Le buste paga, o payslips, devono sempre contenere:
  • Nome dell’impiegato
  • nome del datore
  • ABN dell’empoyer
  • numero di ore lavorate
  • hour rates
  • paga lorda
  • date della prestazione lavorariva
Se richieste da TRA, anche il bank statement deve essere conservato e condiviso per un eventuale doppio controllo.
Se il lavoro svolto è inquadrato come sub-contractor utilizzando l’ABN, necessario che l’invoice/fattura presenti:
  • il proprio ABN number
  • date della presrazione lavorativa
  • ore che sono state fatturate per ogni lavoro
  • numero totale di ore fatturate
  • nome del business a cui viene mandata la fattura
  • ABN del business a cui viene mandata la fattura
In questa fase un ufficiale di Trades Recognition Australia esegue di persona una verifica delle competenze dell’applicante sul posto di lavoro.
Per accedere a questa fase e prenotare l’esaminazione pratica, la fase due (JRE) dev’essere completa e confermata.
Quando approvata la richiesta, TRA seleziona un assessor e si mette in contatto con l’applicante e con il supervisor per organizzare una data ed ora compatibile, e conferma il luogo dove avviene l’esame.
L’applicante sará in grado di sapere in anticipo:
  • di che strumenti avrà bisogno l’applicante per la prova
  • cosa sarà chiesto nello specifico di fare all’applicante
L’esame è tendenzialmente corto.
Nel caso in cui una o più parti dell’esame dovessero avere esito negativo, è possibile ripeterlo solo per le fasi che l’esaminatore ha reputato non sufficienti.
Il nome della fase finale generalmente genera dei dubbi in quanto lascia intendere che ci sia un esame, ma in realtà questa fase è una semplice raccolta di documenti, e, in particolare, delle prove che, dall’inizio del programma:
  • siano state completate tutte le fasi precedenti (JRPRE, JRE e JRFA)
  • Siano state maturate 1725 ore di lavoro in non meno di un anno (contano in questo totale anche le 825 ore necessarie per la fase 2 JRE).
Bisognerà dunque caricare:
  • Buste paga
  • Employer Verification Report (valutazione del datore di lavoro)
  • Skills Progress Report (autovalutazione)
A pratica completata, si riceve in circa 45 giorni uno Skills Assessment positivo che può essere utilizzato per:
  • Visti Indipendenti (Skilled Visa)
  • Visto 186 Direct Entry
  • Visti Regionali Skilled
Clicca qui per ottenere le guidelines complete ed ufficiali del Trades Recognition Australia per il Job Ready Program.
Ti ricordiamo che per maggiori informazioni sull’argomento puoi prenotare una consulenza con i nostri agenti!
Gennaio 30, 2023

In questo articolo ti illustriamo i corsi professionali che portano alla residenza permanente in Australia. Per ogni informazione più dettagliata contatta i nostri agenti.

I programmi migratori che conducono alla residenza permanente sono vari e di diversa natura.
Alcuni, come quelli familiari, si basano sul legame che l’applicante ha un un cittadino Australiano o un residente permanente.
Altri invece, si basano sulle skills che un applicante è in grado di dimostrare.
Il sistema si struttura attorno alla Skilled Occupation List.Meglio conosciuta come lista delle occupazioni sponsorizzabili, questo elenco di professioni riporta tutte le mansioni che consentono non solo di lavorare ed attrarre stipendi alti in Australia, ma anche di rimanerci in virtù di programmi migratori.
Questa lista divide le professioni sulla base di quanta necessità ci sia di esse in Australia e risulta divisa in tre sezioni:
a) Medium-Long Term List
Le professioni contenenti la sigla MLTSSL sono quelle per il quale il Department of Home Affairs ha identificato carenza più acuta. Questo tipo di professioni sono quelle che hanno a disposizione il maggior numero di programmi migratori ed anche quelli più rapidi, come i visti indipendenti 189 o anche i visti sponsor espressi come il 186 Direct Entry. Molto importante ai fini di questo articolo tenere a mente che i corsi di studio professionali ricevono visti post-studio solo se il corso è relativo ad una delle professioni di questa categoria.
b) Short-Term List
Le professioni catalogate sotto la voce di ‘STSOL’ sono pur sempre in carenza, ma il Dipartimento, come il nome suggerisce, prevede che lo siano per un periodo meno lungo di tempo. Queste professioni possono essere sponsorizzate nelle aree urbane solo per periodi temporanei mentre ottengono la residenza permanente tramite programmi di tipo Skilled statali (come il programma 190) e dunque sulla base di liste che gli stati pubblicano e che sono diverse dalla Skilled Occupation List federale (ogni stato ha la sua lista).
c) Regional Occupation List
Le professioni regionali possono condurre alla residenza permanente in territori limitrofi della nazione. Il procedimento non è più veloce o semplificato, al contrario, risulta più lungo rispetto alle professioni di cui sopra, ma la peculiarità risiede nell’inclusioni di professioni che non sono generalmente disponibili nelle altre due liste.

Studiare per ottenere la residenza permanente

Le persone che hanno già maturato le qualifiche e le esperienze lavorative rilevanti, possono accedere in maniera più o meno diretta, a programmi migratori compatibili con la professione da loro identificata.* Diverso è invece il caso di persone molto giovani, oppure di persone che non hanno ancora dato una direzione specifica al loro profilo professionale. Un’idea che spesso viene, è quella di studiare qualcosa che soddisfi due bisogni: quello di imparare un lavoro remunerativo e quello di ritrovarsi compatibile con programmi migratori permanenti.
Come spiegato in questo articolo, fatte pochissime eccezioni come infermieristica, insegnamento e scienze sociali studiate in Australia, la maggior parte dei programmi migratori richiedono non solo una qualifica educativa, ma anche dell’esperienza relativa alla qualifica ottenuta. A tal proposito risulta fondamentale il visto post studio (formalmente chiamato Subclass 485 Temporary Graduate) in quanto pensato appositamente per consentire a chi studia di:
  • maturare esperienza post qualifica
  • completare il Job Ready Program (ossia una pathway governativa di inserimento nel mondo del lavoro)

Come scegliere il corso che porta alla residenza?

Come spiegato prima, però, bisogna tenere a mente tre regole quando si parla di corsi professionali,
  1. i visti post-studio sono riservati esclusivamente per corsi di studio la cui professione d’uscita sia classificata nella Medium-Long Term List (MLTSSL). Un esempio: in quanto il lavoro cuoco (Chef) è contenuto nella lista MLTSSL e il Restaurant Manager non lo è, studiare cucina consente di ottenere un visto post studi mentre studiare sala non lo consente.
  2. Seconda regola da tenere a mente per i corsi professionali è che il visto post studio è possibile esclusivamente per quei corsi che non sono categorizzati come Skill Level 1, ossia, necessitanti di titolo universitario. Altro esempio: il piastrellista è una professione catalogata come Skill Level 3, dunque, secondo il governo, un corso professionale è sufficiente per considerarsi qualificati. Al contrario, il Manager Edile è catalogato come Skill Level 1, quindi ha bisogno di una laurea. In questo caso, un corso pratico da piastrellista consente un visto post studi, mentre un corso professionale in edilizia (che esiste) non lo consente (ci vorrebbe una Laurea).
  3. Infine, i visti post studio per corsi professionali sono concessi solo se il percorso di studi ha una durata minuma di 2 anni (92 settimane)

Ora che sia tutte le regole, vediamo i corsi professionali che possono portarti alla residenza permanente.

Chef in Australia per ottenere la residenza permanente

Cucina Commerciale
Questo tipo di corsi riflettono il ruolo dello Chef (classificazione ANZSCO #131111).
Tra i tipi di corsi che garantiscono diritto ai visti post studio sono quelli che possono costare di meno (i corsi partono da $7000 all’anno, e durano due anni). I corsi si trovano abbastanza facilmente su tutto il territorio nazionale ed il lavoro in quest’industria si trova facilmente.

Lavorare in construction per ottenere la residenza permanente

Edilizia
Sono compresi in quest’area tutta una serie di corsi molto specializzanti quali:
a) Carpenteria
b) Pistrellisti
c) Idraulici
d) Cartongessisti
e) Decoratori
f) Muratori
Sulla base della specializzazione scelta è più o meno facile trovare i corsi in determinate aree.
Rispetto ai corsi in cucina, i prezzi annuali tendono ad aggirarsi mediamente sui $10,000-12,000.
C’è molto lavoro in Australia dato che questa nazione risulta in costruzione perpetua.
Saldatori e manutentori tecnici
Questa categoria di professionisti sono in grado di ottenere stipendi molto alti una volta ottenuta la residenza permanente.
La professione corrispondente in Australia è quella di Welder e/o Metal Fabricator.
I prezzo all’anno di questi corsi si aggira mediamente sui $11,000 ma non sono facili da trovare se non nelle grandi città.
Elettricisti
C’è una forte richiesta di elettricisti ma una grande carenza di questi corsi.
A Gennaio del 2022, infatti, l’unico istituto dotato di licenza per accettare studenti internazionale per il Certificate III in Electrotecnology Technician si trova vicino Sydney, in New South Wales, ed il corso costa attorno ai AUD $25,000. Le prospettive di guadagno sono molto alte una volta ottenuta una full licence come elettricista.
Tecnici dell’aria condizionata
La loro formazione è molto simile a quella degli elettricisti ed i corsi hanno un prezzo simile.
Troviamo anche qui difficoltá nel trovare istituti con licenza per studenti internazionali: se ne contano, ad oggi, sei.
Meccanici
É possibile qualificarsi come meccanici in diverse specializzazioni:
a) tecnico di motori diesel
b) meccanico generale
c) elettrauto
d) meccanico di mezzi pesanti
I corsi hanno un prezzo annuale medio di AUD $25,000 e si trovano facilmente.
Il problema, per gli italiani, risulta in un più difficile inserimento nel contesto lavorativo, anche post studio, in quanto si soffre la competizione della migrazione anglofona e filo inglese (come i paesi del nord-centro europa).
Contatta oggi Maurice Bisaccia per una consulenza che ti aiuti a scoprire qual è il corso più adatto a te!
Gennaio 30, 2023

In questo articolo ti spiegheremo nel dettaglio come funziona il riconoscimento della laurea in Australia; come ottenerlo e come utilizzare la tua laurea triennale o magistrale per lavorare e migrare in Australia.

Una volta maturata la consapevolezza di volersi trasferire in Australia, capita spesso di iniziare una ricerca sul web ed imbattersi in articoli o pagine governative che parlano di ‘requisiti educativi per i visti sponsor’, ‘qualifiche come condizioni per ottenere uno skills assessment’ o ‘esperienze lavorative post-qualifica’. Diventa quindi chiaro che una qualifica ottenuta in Italia o altrove può in molti casi avere un valore ed essere utilizzabile. È proprio cosí: le qualifiche educative assumono un ruolo centrale in Australia sia per quanto riguarda la ricerca di un lavoro specializzato che nel poter soddisfare requisiti d’entrata a corsi universitari ma soprattutto per l’ottenimento di visti permanenti.

Riconoscimento laurea scienze infermieristiche o ingegneria in Australia

Quello che risulta complicato e comprendere il valore che un titolo di studio ottenuto in un ordinamento estero assume quando si cerca di utilizzarlo in quello Australiano. È comunissimo per noi infatti ricevere emails in cui ci si chiede assistenza nel farsi riconoscere una particolare laurea Italiana come quella infermeristica, per citare un esempio, o quella delle facoltà di ingegneria o di scienze politiche.

Perché far riconoscere la tua laurea in Australia?

È importante fare una prima precisazione che giustifica lo smarrimento che si può provare a riguardo: non c’è una risposta semplice ed univoca. È necessario innanzitutto e rispondersi ad alcune domande preliminari:
  • Qual è l’obiettivo che abbiamo associato al riconoscimento?
  • Da chi vogliamo precisamente che la Laurea sia riconosciuta?
  • Per l’obiettivo che abbiamo, è più indicato il riconoscimento (della professione), la conversione del titolo o la traduzione del certificato di  Laurea (no, i tre termini non sono sinonimi). Definizioni (in ordine di semplicità):

Traduzione della laurea italiana:

Si tratta della semplicissima trasposizione dei contenuti del certificato di Laurea in lingua inglese. Dunque della traduzione del titolo di studio in senso letterale.
Ha senso tenere a mente che i Diplomi di Maturità sono quasi completamente rilasciati in varie lingue e che le Università italiane rilasciano gratuitamente un documento, detto Diploma Supplement, che riporta in inglese i contenuti della Laurea e fornisce informazioni volte a facilitare il confronto con altri titoli stranieri. Qualora non fossero disponibili questi documenti ufficiali in lingua, in Australia vengono accettate le traduzioni con certificazione NAATI.

Conversione del solo titolo educativo:

Si tratta di un riconoscimento ufficiale da parte un ente autorevole (Assessing Authority) del solo titolo di studio in isolamento da eventuali esperienze lavorative pregresse o successive. Probabilmente vi soprenderà: non solo questa opzione è la più rara ma non è neanche sempre possibile e nel resto dell’articolo vedremo con precisione il perchè. In questo caso, l’ente analizza la Laurea estera e la confronta con il titolo di riferimento analogo in Australia e provvede a fornire al titolato una percentuale di similarità. L’assessing Authority VETASSESS, ad esempio, è in grado di offrire questo servizio per le lauree che qualificano come financial advisers o per gli psicologi che hanno bisogno di una valutazione esterna della Laurea da parte di un ente di riconoscimento che ha competenze per valutare l’esperienza lavorativa ma non i titoli di studio.

Riconoscimento (della professione):

Come si può notare dall’uso intenzionale delle parentesi, questo processo è ben diverso in quanto non si basa solamente sul titolo di studio, ma soprattutto sulle esperienze lavorative maturate negli anni successivi (e talvolta precedenti) all’ottenimento del titolo. Questo significa il semplice possesso di una laurea senza nessuna esperienza lavorativa rilevante difficilmente risulta nell’ottenimento del riconoscimento della propria professione. In Australia ci si riferisce al processo appena descritto come Skills Assessment e quando questo va a buon fine si parla di ‘Positive Skills Assessment’.

Potrebbe interessarti: cos’è lo Skills Assessment?

Gli obiettivi.

Generalmente gli obiettivi che spingono ci spingono ad agire nei confronti dei nostri titoli di studio sono:
  • Educativi: ammissione ad un corso di Laurea o a corsi professionali
    Quando, ad esempio, si ha bisogno che un ateneo o college Australiano riconosca il nostro titolo di studio per ammetterci ad un altro corso di studi.
    Le Università australiane si accontentano di titoli originali emessi in lingua inglese (come il Diploma di Maturità o i Diploma Supplement) o, in assenza di questi, di traduzioni certificate.
  • Lavorativi: ottenere un impiego desiderato.
    Nella maggior parte dei casi, quello che si vuole ottenere nelle prime fasi della propria esperienza in Australia, è che un employer Australiano sia in grado di capire che cosa si è studiato. Esempio semplice: si è appena ottenuto una laurea specialistica in biologia marina e ci preme che chi riceve la nostra email con la candidatura sia in grado di capire che le materie studiate all’Università coincidono con le conoscenze richieste per quella posizione. In questo caso, la semplice traduzione rappresenta una soluzione cost-effective, perchè potrebbe essere gratuita o molto economica e comunque essere sufficiente per la propria situazione.Tuttavia, a volte si vuole garantire al titolare che la propria figura professionale sia equiparabile agli standard del mercato del lavoro Australiano (stilati e classificati dall’ente govenativo ANZSCO – Australia and New Zealand Standard Classification of the Occupations). Esempio semplice: è facile trovare CV con anni e anni di millantata esperienza manageriale nel settore vendite. Non di rado il titolare scopre, con disappunto, che qudsta sia in realtà più o meno saltuaria e che sia più operativa che manageriale. In questo caso, un modo per garantire l’autenticitá non solo del titolo di studio ma anche delle relative esperienze lavorative è quella di inserire nella propria candidarura un riconoscimento, ossia uno Skills Assessment positivo (che nel caso dei managers nel settore vendite viene emesso dall’Institute for Managers and Leaders).L’inclusione del riconoscimento della propria professione in una candidatura lavorativa diventa invece una necessità più che una scelta quando il lavoro desiderato può essere esercitato in Australia se in presenza del riconoscimento o di un’abilitazione da parte di un’Assessing Authority. È il caso di molte professioni mediche: un esempio su tutti è quello relativo ai possessori di laurea infermieristica, i quali possono lavorare in Australia solo dopo aver ottenuto il riconoscimento completo della loro professione (nonchè di un’esame di stato).In sintesi, se l’obiettivo è semplicemente quello di lavorare in Australia, ha senso procedere con una pratica intensa come il riconoscimento della propria professione solo  se questo risulta davvero necessario.

Conversione laurea a scopo migratorio: rimanere in Australia a lungo termine. 
La conversione dei titoli studio è, nella maggior parte dei casi, una fase parte di una strategia con fini di migrazione permanente. Infatti, tutti i programmi migratori di tipo indipendente (detti anche Skilled Visa) hanno come requisito d’accesso proprio l’ottenimento del riconoscimento della professione (Skills Assessment positivo). Prima abbiamo visto che se si vuole semplicemente lavorare in Australia, per professioni meno complesse non vale la pena cimentarsi con il processo di riconoscimento della professione. Facciamo un esempio: il parrucchiere. Essendo pratici della professione, non è complesso ottenere un posto di lavoro come parrucchiere in Australia senza riconoscimento; questo diventa però fondamentale per ottenere la residenza permanente tramite programma migratorio indipendente come il visto Skilled Nominated Subclass 190, per il quale serve il riconoscimento dell’Assessing Authority Trade Recognition Australia.

Potrebbe interessarti: cosa è il visto 190

Riconoscimento titoli per applicare visto 186

Non solo i programmi migratori indipendenti, ma anche alcuni programmi di migrazione permanente tramite nomina del datore di lavoro richiedono riconoscimento della propria professione: è il caso della Subclass 186 – Direct Entry Stream (tramite la quale si può ottenere residenza permanente tramite employer ma senza vincoli di lungo termine con esso) o anche il caso della Subclass 494 Regional Employer Sponsored (che consente sponsor nelle aree regionali per mansioni non disponibili in aree urbane).

Potrebbe interessarti: cosa è il visto 186?

Riconoscimento Skill Level 4-5

Infine, il riconoscimento della professione diventa importante per professioni che figurano tra le meno complesse (Skill Level 4-5) come il barista il floor supervisor o l’estetista, quando questi programmi sono compatibili con la residenza permanente tramite dei particolari accordi tra territori regionali e governo federale: i cosiddetti DAMA Agreements.

Esempio: le estetiste possono ottenere visti permanenti a Cairns grazie alle provisioni del DAMA Agreement Far North Queensland, ma solo previo riconoscimento di Trade Recognition Australia della professione.

Laurea in infermieristica riconosciuta in Australia

In rari casi è possibile che l’esperienza lavorativa non sia necessaria per ottenere un riconoscimento della propria professione. Esempi ne sono alcune lauree (come infermieristica o insegnamento, per citarne due) se queste sono state conseguite in Australia o in un ordinamento compatibile come Regno Unito, Nuova Zelanda o Canada. La laurea infermieristica ottenuta in Inghilterra per esempio è riconosciuta in Australia molto più semplicemente di quella Italiana. Anche figure che non necessitano di titolo universitario come il Community Worker possono essere incluse in programmi migratori permanenti come il visto 190 in New South Wales ed ottenere riconoscimento con un semplice Diploma of Community Services purchè questo sia stato accreditato dall’Assessing Authority ACWA.

Potrebbe interessarti: lavorare come infermiere in Australia

Riconoscimento della professione. Si, ma quale?

Un problema non poco comune è quello di identificare la professione per la quale richiedere il riconoscimento. Questo perché ogni titolo di studio può essere associato a diverse posizioni lavorative e dare come esito un riconoscimenti diverso. Il problema di fondo è che posizioni anche molto simili possono avere accesso a programmi migratori molto differenti (alcuni che danno la possibilitá di residenza permanente, mentre altri no, o non ovunque) Facciamo un esempio semplice: la laurea in Marketing e Comunicazione.
Sulla base di quelle che sono le eperienze lavorative maturate dopo l’ottenimento del titolo, si può ottenere riconoscimento come:
  • Laurea in Marketing + 1 anno o più di esperienza nel marketing: riconoscimento possibile come Marketing Specialist 
  • Laurea in Marketing + 1 anno o più di esperienza nel settore pubblicitario: riconoscimento possibile come Advertising Specialist 
  • Laurea in Marketing + 1 anno o più di esperienza maanageriale nel settore pubblicitario: riconoscimento possibile come Advertising Manager 
  • Laurea in Marketing + 1 anno o più di esperienza maanageriale nel settore vendite: riconoscimento possibile come Sales and Marketing Manager 
  • Laurea in Marketing + 3 anni di esperienza in un campo non relativo al marketing come esperienza manageriale nel customer service: riconoscimento possibile come Sales and Costumer Service Manager 
  • Laurea in Marketing + 3 anni di esperienza in un campo non relativo al marketing come esperienza nell’analisi di dati relativi al business: riconoscimento possibile come Business Analyst 
Ora, tutte queste professioni hanno programmi migratori diversi.
Potrebbe interessarti: studiare marketing in Australia 

Laurea in ingegneria riconosciuta in Australia?

Un caso contrario invece riguarda professione dell’ingegnere. Torniamo agli esempi: la laurea italiana ingegneria meccanica è riconosciuta in Australia, ma poi l’Assessing Authority deve trovare una corrispondenza tra la specializzazione della laurea e il campo di applicazione delle esperienze lavorative.
Esistono lauree non riconoscibili? 
Tecnicamente parlando, no, perchè avere una Laurea significa poter mostrare al governo Australiano di rientrare nella cosiddetta ‘Skill Level 1’, ossia, la categoria delle persone laureate. Tuttavia, esistono lauree meno spendibili, come quelle che si occupano nello specifico di ordinamenti giuridici estranei a quello Australiano.

Posso far riconoscere la laurea in giurisprudenza?

La laurea in giurisprudenza ad esempio, se ottenuta in Italia, si specializza in leggi che non sono utilizzabili o valide nell’ordinamento Australiano. Dunque, utilizzarla per un riconoscimento come Lawyer o Sollicitor (avvocato) non è possibile, ma ciò non vuol dire che non sia spendibile. Sarebbe infatti possibile utilizzarla per essere ammessi ad un Master of Law oppure per associarla a tre anni di esperienza in determinate mansioni come ad esempio esperienza in marketing, darebbero comunque esito positivo per un riconoscimento come Marketing specialist (che non sarebbe possibile senza Laurea). Ovviamente, a differenza di chi ha una laurea in Marketing, con una laurea in legge gli anni di esperienza per otenere un riconoscimento come Marketing specialist devono essere tre e non uno, perchè la laurea non viene riconosciuta dall’Assessing Authority come ‘Highly Relevant’.
Morale della favola: non esistono lauree non-riconoscibili, ma solo alcune meno spendibili.
L’articolo è lungo, potrebbe continuare ancora, ma si ferma qui. Se ti senti perso, è normale: non è facile avere una visione complessiva della situazione, e nonostante il tentativo di fare ordine, un articolo lo può fare solo fino ad un certo punto.
Quello che può aiutarti a fare ordine è mettere al centro dell’analisi le tue circostanze specifiche (profilo professionale, storia di immigrazione, età, livello di inglese, posizione geografica etc) ed ottenere un migration plan! Questo è quello che facciamo durante il corso di una consulenza!
Settembre 16, 2022
Settembre 16, 2022

Stai pensando di sostenere l’esame IELTS, Cambridge o PTE ma non sei ancora sicuro di quale sia l’opzione migliore per te? Dai un’occhiata qui!

Sostenere un esame d’inglese può risultare impegnativo, soprattutto se il tuo visto dipende da questo. In Australia esistono tre test validi per coloro che non sono di madrelingua inglese.

Diamo un’occhiata a ciascuno di essi:

✏️ PTE

Il PTE verifica la conoscenza dell’inglese sia per scopi accademici che per l’immigrazione. Il PTE riconosce e accetta l’ortografia americana, britannica, australiana e canadese.
Il test prevede 20 tipi di domande diverse, che vanno dalla scelta multipla al saggio.

✏️ IELTS

L’IELTS verifica le competenze linguistiche in inglese per lo studio, l’immigrazione ed il lavoro.
Sono disponibili due test: IELTS Academic e IELTS General Training.

La scelta del test deve basarsi sull’utilizzo che se ne vuole fare. Il test accademico è solitamente utilizzato per l’accesso all’università. Il test IELTS General Training è utilizzato per l’immigrazione.
Quindi, prima di prenotare il test, è bene verificare quale sia quello giusto per te.

L’IELTS fornisce punteggi individuali in tutte e quattro le sezioni – conversazione, scrittura, lettura e ascolto – e un punteggio complessivo su una scala compresa tra 0 e 9.

✏️Cambridge English

Anche il Cambridge English è valido per studiare all’università. Il Cambridge English verifica l’inglese britannico.

Il Cambridge Test offre tre qualifiche di lingua inglese:
Scuole: Strutturato per gli studenti in età scolare, quindi il suo contenuto potrebbe non essere adatto agli adulti.
Istruzione generale e superiore: Strutturato per chi è interessato a proseguire gli studi.
Business: Strutturato per i professionisti che desiderano lavorare in ambienti di lavoro internazionali.

****

Vuoi saperne di più? Guarda il video che abbiamo preparato per te con la nostra scuola partner SBTA.

 

 

Hai intenzione di prepararti per uno di questi esami? Noi possiamo aiutarti!

Parla con il nostro team OGGI e ricevi una consulenza personalizzata
Chiamaci: (02) 7900 1260
Vieni a trovarci: Livello 13/ 49-51 York St (Sydney)
Inviaci un’e-mail: infopoint@atlasmigration.com

Luglio 4, 2022

Non si sente parlare spesso del settore delle telecomunicazioni in Australia, nonostante sia popolato da colossi storici come Telstra, Optus, e Vodafone, oggi sfidati dalla competizione nascente come di nuovi players come Belong. Secondo un industry report datato Novembre 2019, l’industria delle telecommunications risulta essere infatti una delle più mature e competitive del pianeta, e le sottoscrizioni di piani telefonici mobile continueranno a crescere almeno fino alla fine del 2023, consentendo non solo espansione ma anche investimenti diversificati. La recente introduzione della rete internet di nuova generazione, la National Broadband Network (NBN) ha rappresentato un traguardo importante per non solo per il settore ma per l’intero paese, che è riuscita nell’impresa di connettere il 93% dell’intero territorio nazionale con un investimento di circa 40 miliardi di dollari. Conseguenze: linee internet a velocità minima di 100 MB/secondo ed una pioggia di posti di lavoro. Se buona parte di queste opportunità lavorative riguardano gli aspetti terziari (vendite, marketing ed amministrazione), una parte è rappresentata dai lavori di installazione e manutenzione, svolta da tre figure professionali: 313211 Radiocommunications Technician, 313212 Telecommunications Field Engineer, 313213 Telecommunications Network Planner. Si tratta di tre professioni molto simili seppur con focus su diversi aspetti del funzionamenti di sistemi di tele/radiocomunicazione.

La difficoltà dei corsi, seppur non universitari, li rende scelta poco appetibile. Questi infatti combinano materie informatiche a materie tecniche e pratiche, che riguardano le reti radiomobili, la tecnologia alla base delle fibre ottiche (NBN), sistemi di cablaggio. Il corso è molto tecnico ma anche altamente specializzante. L’Advanced Diploma della durata di due anni, non solo qualifica lo studente come Telecommunication Network Planner, ma il livello si studi (Level 2) e compatibile con la professione, aprendo la strada per un provisional Skill Assessment e, a propria volta, al diritto di applicare per un Post Graduate Visa 485.

Titolo: Advanced Diploma of Telecommunication Network Engineering
Skill Level: 2
Professione: 313213 Telecommunications Network Planner
Programma del corso: https://training.gov.au/TrainingComponentFiles/ICT/ICT60615_R1.pdf
Descrizione: questo percorso di studi ti qualifica come figura esperta negli aspetti tecnici relativamente ai sistemi di telecomunicazione. Non bisogna confonderlo con le materie in Information Technology, ce ne sono alcune e c’è attinenza con l’IT ma quanto è prevalente la componente relativa ai sistemi hardware ed il modo in cui questi funzionino in sinergia. L’assessment Authority in relazione alla professione delle tre che si desidera perseguire è Engineers Australia o TRA ed il processo di registrazione all’albo non è dei più semplici.

Per qualsiasi domanda ti ricordiamo che puoi contattare il nostro Info Point gratuito sempre a tua completa disposizione all’indirizzo infopoint@atlasmigration.com o scriverci sui social:

Luglio 4, 2022
Luglio 4, 2022

Cercare un corso in Marketing può sembrare un’operazione semplice, ma si rivela l’esatto opposto quando poi ci si ritrova a digitare ‘marketing course‘ su Google. Questa situazione è ulteriormente complicata se l’esigenza è quella di associare il corso ad uno Student Visa, perchè in tale caso la scelta deve tenere conto della necessità del corso di essere dotato di una licenza CRICOS, ossia, una licenza che permetta di insegnare a studenti internazionali.

Prima di addentrarci sulla tematica dei corsi, utile liberare il campo da eventuali equivoci: le molteplici professioni relative alle attività di marketing (Marketing Specialist, Advertising Specialist, Sales & Marketing Manager) sono tutte professioni il cui riconoscimento formale da parte dell’assessing authority designata richiede una Skill Level corrispondente a livello 1, in altre parole, il conseguimento di almeno una Laurea Triennale. Con questo non si intende scoraggiare l’iscrizione ai corsi in marketing, che risultano invece molto utili sia come fasi pre-laurea che come soluzioni di specializzazione post-laurea . Semplicemente: considerate bene la scelta del corso se volete legare la qualifica ad un percorso migratorio e parlatene con un agente di immigrazione.

Torniamo al nostro marketing, che al contrario di quanto si pensi, è una branca molto ampia dell’economia piuttosto che una materia definita. La ragione per cui la qualifica presuppone Laurea, è proprio l’ampio raggio di materie che viene toccato da questa categoria gli studi. I possidenti di una Laurea Triennale in Marketing sono stati esposti a tutta una serie di nozioni che non coinvolgono solamente la fase pubblicitaria ma anche quella di analisi e di ricerca, fasi fondamentali della vita dei marketers.

I corsi di studio professionali in marketing rimangono nel campo dell’educazione terziaria, rappresentando comunque un programma valido e formativo. Chiaramente, la natura ‘ridotta’ di questi corsi (che possono variare dai 6 mesi ai 3 anni) ne impongono un focus mirato sulla skill che si intende acquisire. Proprio perché il Marketing ha raggiunto un livello di complessità molto elevato, se non si sceglie di studiarlo all’Università nel complesso, bisogna allora capire quale sia l’aspetto relativo a questa materia che ci interessa approfondire. I professionisti del marketing rientrano in quella categoria crescente di persone che decidono di vivere secondo i principi del nomadismo digitale. Interessato? Dovresti leggere questo articolo.

Vediamo allora le tre principali specializzazioni che sono offerte in Australia agli studenti internazionali sotto forma di corsi professionali:

Titolo: Certificate IV / Diploma of Marketing of Marketing & Communication
Skill Level: 2
Programma del Corso: https://training.gov.au/TrainingComponentFiles/BSB/BSB40820_R1.pdf
Descrizione: fino al 2016 esistevano due corsi separati (Advertising e Marketing) che sono poi stati accorpati in questo attuale programma che risulta essere quello più attinente alle foundation relative alla comunicazione ai fini di marketing. Principale obiettivo di questo percorso formativo è quello di fornire allo studente una serie di nozioni e strumenti in modo che possano essere utilizzati in contesti specifici. Materie come ‘promote products and services’, ‘design and test direct marketing activities’, ‘implement and monitor advertising production’ ‘apply marketing communication across a convergent industry’ e ‘develop public relations documents‘ sono esempi per suggerire il tipo di taglio del corso.

Titolo: Certificate IV / Diploma of Digital Media Technologies
Skill Level: 2
Programma del corso: https://training.gov.au/TrainingComponentFiles/BSB/BSB40820_R1.pdf
Descrizione: questo corso ha registrato un boom di iscrizioni data la sua natura ibrida tra corso teorico e tecnico. Obiettivo del corso è quello di rendere chi lo completa non solo operativo dal punto di vista delle competenze tecniche digitali ma anche una persona in grado di comprendere a grandi linee come funziona l’industria pubblicitaria grazie ad una serie di ‘core units’ relative alle marketing foundations. La specializzazione invece può essere rivolta verso un campo specifico come interactive media, web marketing, automazione, digital management. Gli specialisti del marketing con competenze pratiche relative alle tecnologie digital sono oggi tra i remote workers più ricercati non solo da start-up ma anche da aziende in espansione.

Titolo: Diploma of Social Media Marketing
Skill Level: 2
Programma del corso: https://training.gov.au/Training/Details/10118NAT
Descrizione: la necessitá di istituire un corso ad hoc appositamente per una specifica categoria di media, i social networks, deriva dall’enorme numero di piattaforme sviluppatesi ed entrate in competizione nel periodo recente. Un errore comune é pensare a questo tipo di corso come un corso per aspiranti bloggers. Non si un corso generico di introduzione al personal branding o di blogging, piusttosto un corso specifico il cui obiettivo è quello di creare e rafforzare un brand e la loyalty della relativa customer base tramite l’uso dei social media. Una delle più importanti skill che vengono apprese nel programma è l’abilità a creare e mantenere un’identità omogenea su tutte le diverse piattaforme, adattado con attenzione tecniche comunicative, registro e lessico a seconda dell’utenza di un determinato social. Redbull è l’esempio per eccellenza: le strategie di comunicazione sono eccezionali nel comunicare i valori estremi del marchio, ma la genialità del brand austriaco risiede nel geniale talento di trasmettere una visione identica a pubblici diversi quali Tik Tok, Snapchat, LinkedIn o Facebook.

Titolo: Diploma of Business (Digital)
Skill Level: 2
Programma del corso: https://training.gov.au/Training/Details/10118NAT
Descrizione: nella categoria dei titoli di studio relativi alle attivitá commerciali troviamo anche il Diploma in Business, che prevede specializzazioni di varia natura. Una di queste è Digital Marketing. Importante sottolineare che nella fatispecie é bene confrontare con un Education Agent il programma in questione, siccome i corsi offerti in business sono tanti e dai programmi diversi tra loro. Un buon programma ibrido in Business/Digital però, può persino risultare più spendibile rispetto ad corsi più specifici, in quanto si riesce a seguire un programma che comprenda tutte le materie critiche come email marketing, content marketing, SEO, digital advertising, analisi dei dati, automazione.

 

Per qualsiasi domanda ti ricordiamo che puoi contattare il nostro Info Point gratuito sempre a tua completa disposizione all’indirizzo infopoint@atlasmigration.com o scriverci sui social:

 

Settembre 11, 2021
Settembre 11, 2021

Si è parlato tantissimo nel corso degli ultimi anni della ‘morte delle agenzie di viaggio’ come di un dato di fatto da prendere ed accettare. Causa il proliferare di travel blogs ed agenzie automatizzate, la figura del travel consultant è stata infatti spesso considerata in stato terminale. In realtà, il fenomeno a cui si é assistito a livello economico è piuttosto l’ingrandimento di grandi catene tramite acquisizione delle più piccole: il brand australiano Flight Centre, ad esempio, ha recentemente espanso il suo raggio d’azione all’Europa grazie all’acquisizione di e-Dreams, famosisima agenzia di viaggi virtuale. Ma l’industria, nel complesso, sembra godere di ottima saluta.

Si è poi parlato dell’avvento del covid-19 a significare la parola ‘fine’ sulla categoria dei travel agents, ma anche questo allarme non sembra essere poi davvero preoccupante per un’industria tra le più longeve della storia moderna, che, se vogliamo ricordarlo, vede la sua genesi a partire dall’apertura della prima agenzia di viaggi a metá del 1700 e sopravvive a periodi catastrofici come la grande depressione, i conflitti mondiali e le crisi finanziarie globali. Al contrario, più di quanto si pensi, il ruolo di un consulente esperto in rotte, percorsi e sicurezza é oggi ritenuto un valore aggiunto rispetto all’alternativa ‘fai da te’ sulla base di informazioni pubblicate su un blog, dotate di tanta persuasione e bassa attendibilità e di agenzie virtuali che possono rivelarsi efficienti nel collezionare pagamenti ed irreperibili nella maggior parte del resto dell’esperienza.

Il travel consultant di successo oggi è con tutta probabilità un individuo che ha abbracciato i valori dell’intrapreneurship, ossia la volontà di proporsi come un’ ‘business nel business‘ dotato del proprio bagaglio di conoscenze, esperienze, network di clienti e canali di visibilità. Seppur spesso non considerato necessario, il titolo formativo al contrario conferisce autorevolezza non solo in termini di credibilità in sede di colloquio, ma in particolar modo per coloro che si propongono come independent travel consultants e vogliono mostrare alla propria clientela di non essersi improvvisati. Inutile aggiungere che le lingue risultano di considerevole aiuto.

Titolo: Certificate III / Diploma of Travel & Tourism
Skill Level: 2 o 3
Professione: 451612 TRAVEL CONSULTANT
Programma del corso:
https://training.gov.au/TrainingComponentFiles/SIT/SIT30116_R2.pdf (Certificate)
https://training.gov.au/TrainingComponentFiles/SIT12/SIT50112_R3.pdf (Diploma)
Descrizione: la scelta di studio a livello 3 (certificati) o 2 presenta differenze abbastanza nette. Il Certificate III in Tourism & Travel è ricco di aspetti operativi, presso alcuni istituti anche molto pratici come la conduzione di tour guides ed operazioni di rifornimento. Ad ogni modo dei due titoli è quello con i contenuti geografici maggiori. Il Diploma invece eleva il titolo a qualifica di tipo manageriale ed ogni istituto può offrire una specializzazione differente (turismo internazionale, turismo commerciale, guide turistiche, eventi, b2b, infopoint). L’acquisizione di un Diploma o Advanced Diploma è un segnale forte al mercato del lavoro ma preparatevi tanto a godervi le materie suggestive quanto a sorbirvi quelle dedicate alla metodologia.

 

 

Per qualsiasi domanda ti ricordiamo che puoi contattare il nostro Info Point gratuito sempre a tua completa disposizione all’indirizzo infopoint@atlasmigration.com o scriverci sui social:

Settembre 11, 2021
Settembre 11, 2021

Spesso introdotte al contatto con i bambini australiani quando, durante il Working Holiday Visa, hanno lavorato come au pair, soprattutto le ragazze ci chiedono con regolarità informazioni relative ai corsi in Early Childhood Education and Care, ossia corsi per lavorare come Childcare Worker negli asili nido ed eventualmente diventarne un manager.

Inoltre, i corsi da educatrice d’infanzia sono molto gettonati tra le ragazze in quanto esse si trovano spesso di fronte ad una scelta limitata quando si tratta di selezionare un corso professionale, essendo il settore VET composto in maggioranza di materie pratiche nei settori edilizia, cucina e meccanica. Soprattutto vero quando si parla di corsi che possono garantire un ritorno del proprio investimento economico, come ad esempio la possibilità di applicare per un visto 485 Post Graduate, che permette a chi ha completato il titolo un periodo di 18 mesi di lavoro full time senza condizioni, come se fosse un Working Holiday, ma più lungo e senza limitazioni.

Ci vuole molta attenzione invece quando si tenta la pianificazione migratoria, dato che al momento corsi e professioni e normative migratorie risultano, per usare un eufemismo, ‘confuse ed in conflitto’. Cerchiamo dunque di dare una panoramica generale: le educatrici di infanzia sono classificate in Australia come Child Care Worker, professione definita di Skill Level 3, ossia necessitante di un Certificate III in Early Childhood per considerarsi qualificate. Il problema sorge nel momento in cui si consultano le liste designate, in quanto troviamo questa professione sulla sola Regional Occupation List. Limitandosi al solo certificate dunque, non c’è opportunità di Post Graduate e dunque di maturare esperienza a seguito della qualifica.[/vc_column_text]

Ottenere Postgraduate Visa studiando Childcare

Molte ragazze però ottengono un Post Graduate Visa dopo aver completato corsi in Childhood, come mai? Perchè completano anche un Diploma in Early Childhood che le qualifica parzialmente (solo dal punto di vista del titolo di studio) come Childcare Centre Manager, secondo gli standard di ACECQA, l’albo di riferimento della categoria. La professione 134111 Childcare Centre Manager rappresenta un caso unico: presente sulla Skilled Occupation List nella Medium Long Term List, può condurre a molti visti permanenti. La vera difficoltà è trovare un asilo che inquadri una neodiplomata come manager dell’intera struttura, evenienza alquanto improbabile. Inoltre, una conflittualità tra gli standard locali e migratori rende necessaria l’inclusione di un terzo ente (TRA) per il completamento di un Job Ready Program.

Mai come per chi intende tentare un pathway verso il permanent tramite questa professione, è importante sedersi al tavolo con un migration agent e riassumere tutti i fattori specifici della persona. La presenza di una Laurea italiana, ad esempio (specie in Scienze dell’Educazione primaria) ha un forte peso, cosí come l’esperienza pregressa o l’occupazione attuale in un asilo australiano e la volontà a spostarsi nelle regional areas.

Titolo: Certificate III / Diploma in Early Childhood Education & Care

Skill Level: 1,3
Professione: 134111: Child Care Centre Manager, 421111: Child Care Worker
Programma del corso:
Descrizione: https://training.gov.au/TrainingComponentFiles/CHC/CHC50113_R4.pdf

 

Per qualsiasi domanda ti ricordiamo che puoi contattare il nostro Info Point gratuito sempre a tua completa disposizione all’indirizzo infopoint@atlasmigration.com o scriverci sui social:

1 2 3 5

Crop Image