Hi, How Can We Help You?

Category Archives: News

Giugno 28, 2024
Giugno 28, 2024

La fine dell’anno finanziario segna anche un’importante svolta in campo migratorio: a partire dal 1 luglio 2024 saranno, infatti, in vigore una serie di nuove normative annunciate dal dipartimento nel corso degli ultimi mesi. Vediamole nello specifici insieme al nostro agente di immigrazione Fabio Nocilla (MARN 1801445) che ha stilato per noi una lista dei cambiamenti più significativi.

Ecco un breve riassunto: vi ricordiamo, come sempre, che per un’analisi dettagliata della vostra situazione è necessario prenotare una consulenza con un agente di immigrazione.

Riduzione età 485

A partire dal primo luglio non sarà più possibile richiedere un visto 485 al compimento dei 35 anni di età. Non è ancora chiaro cosa succederà a coloro che hanno già iniziato un percorso di studi nel caso abbiano superato questo limite di età, né se saranno introdotti nuovi pathway migratori per queste persone.

Innalzamento stipendio minimo per visti sponsor

A partire dal 1 luglio è stato ulteriormente innalzando il salario minimo per gli applicanti di visti sponsor, da $70k a $73150 + super. Questa legge non avrà valore retroattivo quindi non sarà necessario richiedere un innalzamento di stipendio se si è già in sponsor.

In altre parole, se il tuo visto sponsor è già attivo, il tuo datore di lavoro non è tenuto ad aumentarti lo stipendio. Qualora, invece, il tuo visto non sia ancora stato richiesto e/o approvato al primo luglio 2024 allora dovrai discutere con il tuo titolare di questo innalzamento.

Breaking News! Riduzione anni di esperienza richiesti per la richiesta dello sponsor 482.

E se ti dicessimo che a partire da Novembre potrebbe essere possibile richiedere uno sponsor con soli 12 mesi di esperienza? Non è fantascienza: il Federal Budget 2024-2025 ha annunciato che a partire da Novembre potrebbe essere possibile richiedere uno sponsor con soli 12 mesi di esperienza.

Il nostro agente di immigrazione Fabio Nocilla (MARN 1801445) consiglia di frenare l’entusiasmo e vedere cosa succederà alle liste e quali professioni potranno effettivamente godere di questa novità. Sebbene all’apparenza possa sembrare una buona notizia per tutti coloro che desiderano avviare un pathway migratorio che porti alla residenza permanente è necessario attendere maggiori dettagli sull’argomento.

Visti 186

Cogliamo l’occasione per dissuadere dal panico tutti quelli che si sono spaventati per il limite sul visto 186.

In pratica, ogni anno c’è un limite al numero di visti permanenti che possono essere approvati. Quando il limite di quell’anno viene raggiunto, i visti vengono “messi in coda fino all’anno finanziario successivo”.

Questo non vuol dire che non possano essere applicato, ma che l’esito viene messo in pausa finché non arriva il primo luglio dell’anno seguente.

Quindi, tutti coloro in attesa di responso su un visto 186 potranno ricevere risposta a partire dal primo luglio.

Rimozione visto student applicato on shore per 485 e turistici

Un’ennesima novità in campo student visa riguarda l’impossibilità di fare richiesta per un visto studentesco on shore quando in possesso di un visto 485 o un visto turistico.

In questi casi l’applicante dovrà lasciare il paese e fare richiesta offshore.

Cosa comporta per coloro che hanno già fatto richiesta e sono in attesa di responso? Non è possibile dare risposta certa ma solo attendere maggiori informazioni dal Dipartimento.

Student visa richiesto da visto 408

In questo campo tutto tace; il Dipartimento non ha rilasciato dichiarazioni a riguardo e noi non registriamo al momento alcun esito, né positivo né negativo. Non resta che attendere maggiori dettagli. Ricordiamo, però, l’introduzione di un nuovo requisito economico per coloro che richiedono uno student visa, innalzando i fondi da dimostrare a $29.000.

Cancellazione del Business Visa

Questo programma verrà ufficialmente chiuso a partire da luglio 2024. La commissione parlamentare incaricata di analizzare l’impatto della migrazione sull’economia australiana ha decretato che questo visto non ha apportato risultati positivi per l’Australia. Se sei titolare di un visto di sottoclasse 188 puoi comunque richiedere l’estensione del visto.

App Dipartimento Immigrazione

L’app myVEVO offre ai titolari di visti un metodo rapido e comodo per controllare i dettagli del loro visto.  A partire dalla fine di giugno 2024, gli utenti noteranno cambiamenti nell’aspetto dell’app myVEVO.

Aumento dei Costi

Come ogni anno, a luglio è previsto un aumento dei prezzi dei visti. Inoltre, dovrebbero essere pubblicate le liste delle professioni richieste nei vari stati.

Rimani aggiornato con le ultimissime novità

Fai giá parte dei nostri canali ufficiali? Innanzitutto, un canale dedicato solamente agli aggiornamenti ufficiali del governo (Canale Ufficiale). Poi, abbiamo anche un gruppo per condividere le nostre esperienze, ottenere news ufficiali, eventi, aperitivi, seminari e guide step-by-step (Iscriviti Gratis)

Dicembre 6, 2023
Dicembre 6, 2023
Come anche prevedibile, dal 25/11 sono tornate le domande sui visti sponsor. Questo perché ora la legge permette a chiunque che ha avuto o avrà un visto sponsor (Subclass 482) per almeno due anni con lo stesso datore di lavoro di applicare (sempre tramite quello stesso datore di lavoro) per la residenza permanente attraverso il visto 186 Temporary Residence Transition Stream (ENS 186 TRT).
Grazie alle informazioni che ci ha dato Fabio Nocilla (Migration Agent 1801443), abbiamo deciso di fare un post che chiarisca alcuni requisiti di base.
Attenzione: si tratta di requisiti generici tenendo presente che poi ogni circostanza specifica deve essere analizzata singolarmente.

I cinque requisiti principali per il visto 482

Stipendio di almeno AUD 70,000 all’anno

Primo requisito per uno sponsor, per banale che possa sembrare, è avere la disponibilità di un datore di lavoro che voglia nominarvi ed offrirvi un contratto da almeno AUD 70,000 all’anno. Importante chiarire questo punto sin dal principio.

Professione sulla Skilled Occupation List

Se ci si trova in aree urbane posizione offerta deve essere contenuta sulla Skilled Occupation List.
Questa può essere sia la Short Term List (STSOL) o la Medium-Long Term List (MLTSSL).
Se ci si trova in aree regionali, la mansione offerta può trovarsi anche nella Regional Occupation List (ROL).
Alcune aziende hanno permessi speciali per sponsorizzare figure che non si trovano sulle liste e questi permessi prendono il nome di Labor Agreements. Possono essere permessi validi per l’intera categoria di business (ad esempio, quelli che ci sono nel fine dining, nell’agricoltura o per le case di riposo) oppure essere specifici per un’azienda singola (‘company specific labor agreements’).
Importante assicurarsi che la posizione offerta sia compatibile sia con il business che con il curriculum dell’applicante. Esempio banale: un’azienda può sponsorizzare una persona che lavora nel dipartimento marketing in varie posizioni: Marketing Manager, Markerting Coordinator/Specialist, Advertising Manager o Specialist. In una cucina si può sponsorizzare uno Chef, ma anche un Cook. Non un dishwasher, per esempio.

Livello di Inglese

Uno sponsor TSS 482 può richiedere uno score diverso per quanto riguarda il livello di inglese a seconda della lista in cui è contenuta la professione.
  • Short Term List (es. Cook, Restaurant Manager, Hairdresser)
IELTS: media 5, nulla sotto al 4.5
PTE: media 36, nulla sotto al 30
  • Medium-Long Term List (Chef, Carpenter, Engineer):
IELTS: media 5, nulla sotto al 5
PTE: media 36, nulla sotto al 36
Potrebbe interessarti: IELTS, PTE o Cambridge?
È obbligatorio avere questo risultato prima di applicare? Anche se no, è obbligatorio avercelo quando viene presa una decisione (ed in questo periodo avviene molto in fretta). Se quando il case officer apre la pratica, non si è in grado di soddisfare il requisito dell’inglese, il visto viene rifiutato e l’appello oltre ad essere costoso, ritarda tutto il processo di mesi, se non anni.
Dunque, il consiglio è quello di non mandare l’applicazione senza aver soddisfatto il requisito dell’inglese.

Esperienza Lavorativa

La regola generica è che servono almeno 24 mesi di esperienza negli ultimi 5 anni, preferibilmente nello stesso ruolo rispetto alla posizione che è stata nominata. Ora, non necessariamente la posizione deve essere esattamente quella. Se non lo è, importante dimostrare che si tratti di una posizione “rilevante” ed anche “relativa”. Esempio. Esperienze come supporto alle figure manageriali spesso giustificano uno sponsor come manager. Anni di esperienza come Cook giustificano uno sponsor come Chef. Questo aspetto è molto importante che venga chiarito con un agente dell’immigrazione in quanto può decidere l’esito di una pratica.
Le persone che non hanno una qualifica rilevante alla professione per la quale vengono sponsorizzati, necessitano di ulteriore esperienza oltre al requisito dei 24 mesi.
L’esperienza è valida sia se maturata in Australia che in Italia.

Qualifica ‘rilevante’

Idealmente, la persona sponsorizzata possiede una qualifica rilevante. Questo specialmente perchè bisognerà soddisfare il dipartimento che non ci siano Australiani ai quali si poteva offrire la posizione prima di scegliere un candidato non-cittadino o non residente permanente. In risposta al ‘boom’ di applicazioni, il Dipartimento ha iniziato a dare attenzione a questo aspetto e si sono registrati alcuni rifiuti basati sulla mancanza di questo tipo di qualifica. Tante persone credono che l’unico modo di soddisfare questo requisito sia quello di ritornare a scuola e studiare tramite Student Visa. Sicuramente un’opzione, ma, come detto sopra, esperienza addizionale può sostituire la qualifica e, allo stesso tempo, una qualifica può essere ottenuta tramite RPL (cioè sulla base dell’esperienza lavorative, in un paio di settimane, senza che questa debba essere studiata).
Ovviamente ci sono documenti che bisognerà aggiungere, per citarne alcuni, i casellari giudiziali ed i carichi pendenti dei paesi in cui si è vissuto, il Police Check Australiano, etc.

Quanto può essere lungo un visto sponsor 482?

Il visto può essere richiesto di 1, 2, 3 o 4 anni. Le posizioni sulla Short Term List possono richiedere un visto di massimo due anni, e questo può essere rinnovato quante volte si vuole. Ma è solo dopo due anni che si è rimasti titolari di visto 482 con lo stesso datore di lavoro, questo stesso business potrà risponsorizzarvi ma questa volta per conferirvi un visto permanente.

Cosa succede se mi licenzio o licenziano? Perdo il visto?

No, parte un periodo di 60 giorni per trovare un altro business disposto a trasferire lo sponsor. È stata proposta una modifica a questa regola, che per ora non è ufficiale ne in vigore. Terminato il periodo di 60 giorni, si dovrebbe lasciare il paese o applicare per un altro visto.

Quanto costa uno sponsor?

Dipende da vari fattori:
  • da dove si è applicato il visto che si ha attualmente? Dall’Australia o dall’Italia?
  • C’è un solo applicante o familiari da includere?
  • Il business che sponsorizza fattura più o meno di di $10,000,000?
In linea generica, uno sponsor può avere un costo, includendo tutte le spese (sia del business che dell’applicante) di $9,000-14,000. Bisogna però ottenere un preventivo basato sul caso specifico.

Quali sono le fasi di uno sponsor?

Uno sponsor è composto di tre fasi:
  1. Standard Business Sponsorship: permesso che il datore di lavoro deve ottenere per poter sponsorizzare. Non sempre questa dev’essere fatta perchè quando un business ottiene questo permesso, è poi valido per 5 anni.
  2. Nomination: questa fase è relativa al business e si dimostra che ci sia davvero bisogno di assumere in quella posizione. Quasi sempre in questa fase si pubblicano anche degli advertisements su vari portali di ricerca lavoro, per almeno 28 giorni.
  3. Application: questa fase riguarda l’applicante e viene controllato che questo abbia i requisiti di cui sopra.

Agente del business o proprio agente, cosa è meglio?

Questo è sempre un tasto un po’ complesso. Il presupposto principale è che ogni parte pagante ha il diritto ad avere accesso al professionista che cura la propria pratica. Idealmente quel professionista risponde ad entrambe le parti ed ha familiarità con determinati documenti. Esempio (documenti dell’INPS, CUD, buste paga italiane) non sono sempre comprensibili a professionisti Australiani. In generale, è importante evitare di ritrovarsi a pagare professionisti che non si è in grado di contattare.
Altre domande? Fate pure le vostre domande a infopoint@atlasmigration.com
Maggio 9, 2023

In breve? Se lavori con gli anziani potresti ottenere la residenza permanente!

Maggio del 2023 verrà probabilmente ricordato come il mese degli annunci strutturali in materia di immigrazione.

Già nel 2014 si parlava di una pathway per portare gli operatori impiegati nelle case di riposo alla residenza permanente, ma nulla è mai seguito a livello ufficiale. In questa settimana invece assistiamo all’entrata in vigore di un nuovo Labor Agreement: Aged Care Industry Labour Agreement.

Questo significa che sarà da ora possibile ottenere la residenza permanente come:

  • Personal Care Assistant
  • Aged or Disabled Care

Potrebbe interessarti: studiare aged care

Fino a poco fa precluso dall’assenza di queste professioni nelle liste, sarà ora possibile per gli operatori impiegati nelle case di riposo, ottenere un visto permanente dopo due anni di lavoro con il proprio employer.

Come funziona questo labor agreement?

Innanzitutto, l’age care provider (cioè a la casa di riposo ed employer) deve contattare uno di questi enti:

Ed ottenere un ‘Memorandum of Understanding (MoU)’, ossia una sorta di ‘abilitazione’ a partecipare a questo labor agreement.

Caratteristiche chiave della sponsorizzazione:

  1. Questo tipo di sponsor saranno processati con priorità
  2. Il visto da applicare sarà il visto TSS 482, ed il visto 186 Transition Stream sarà accessibile dopo 2 anni
  3. Saranno ammesse eccezioni al livello di inglese minimo per coloro che possono provare ‘relevant community language skills’ nella loro lingua madre
  4. Salario minimo $51,222 (a meno che il salario minimo locale non sia più alto)

Requisititi dell’applicante:

  1. Necessario un titolo terziario minimo pari a livello di Certificate III.
    Il Certificate III in Individual support è chiaramente il più indicato anche perchè spesso sono necessari per venire impiegati nelle case di riposo anche quando si possiedono visti temporanei. Possibile sostituire il titolo con 12 mesi di esperienza (o esperienza part time equivalente).
  2. Livello di inglese IELTS 5 o equivalente, ma le eccezioni prevedono casi in cui 4.5 è sufficiente.
  3. Chi utilizza titoli non Australiani per il livello educativo (Certificate III) oppure utilizza il requisito dell’esperienza per sostituire il titolo, dovrà ottenere uno Skills assessment da ANMA o ACWA.

Per qualsiasi domanda scriveteci pure all’indirizzo email infopoint@atlasmigration.com!

Maggio 9, 2023
Maggio 9, 2023
In breve?

Dopo due anni di visto 482 è possibile applicare per la residenza permanente.

Ma vediamo meglio cosa significa.
In data 8 Maggio 2023, il Dipartimento di Immigrazione ha riportato sul proprio portale ufficiale quelle che possono essere considerate riforme di natura strutturale.
Ad essere precisi, c’è chi le ha anche definite ‘controriforme’ in quanto hanno riportato il sistema di immigrazione ad una situazione simile al contesto precedente alla riforma Turnbull del 2017.

Com’era la situazione nel 2017?

In tale periodo infatti, non esisteva una distinzione tra Medium Long Term List e Short Term List; dunque, qualsiasi posizione presente nella Skilled Occupation List era in grado di concedere la residenza permanente tramite il programma migratorio 457, dopo due anni di lavoro con il proprio sponsor.
La riforma Turnbull aveva non solo sostituito il visto 457 con l’attuale visto TSS 482, ma anche creato la lista ‘doppia’, rendendo impossibile la transizione alla residenza permanente per le posizioni contenute nella Short Term list.
Infine, per le persone in grado di ottenere la residenza permanente tramite sponsor, era stato allungato il periodo da 2 a 3 anni.

Quando inizieranno le nuove riforme?

Secondo il comunicato del Department of Home Affairs, le nuove misure verranno trasformate in legge entro la fine del 2023.

In sintesi, questi i cambiamenti chiave:

  • Tutti i visti TSS 482 porteranno alla residenza permanente
  • Il periodo per la transizione verrà ridotto a due anni (uno in meno dei tre attuali)
  • Verrà rimosso il limite di due applicazioni massime in Australia per il visto TSS sulla Short-Term list (ora vige un limite massimo di 2 visti TSS di 2 anni per questo tipo di visto).
  • La soglia minima di salario per uno sponsor (TSMIT) é stata innalzata ad AUD $70,000 (precedentemente $53,900).

La fonte è senza dubbio molto autorevole (il Dipartimento di Immigrazione) ma non si tratta ancora di un testo di legge.

Non se ne conoscono ancora i dettagli e non si sa precisamente quando, nei prossimi otto mesi, il testo di legge entrerà in vigore.
Per tutte le vostre domande scriveteci pure all’indirizzo email infopoint@atlasmigration.com!
Aprile 29, 2023
Sono passati quasi 12 mesi dalla vittoria delle elezioni che hanno visto il governo laborista insediarsi al governo guidati dal primo ministro Anthony Albanese. Per la prima volta nella storia d’Australia il Ministero dell’Immigrazione è stato diviso su due uffici. Uno è quello dell’onorevole Claire O’Neil, a capo dell’intero ministero degli affari interni(Department of Home Affairs) che in Australia gestisce le operazioni del sistema migratorio. Ad Andrew Giles, invece, è stata assegnata la carica più specifica di Ministro dell’Immigrazione. Dopo essersi dedicati nella prima parte del loro mandato alla riduzione dell’alta mole visti in attesa di esito, queste due cariche hanno recentemente annunciato le prime misure di portata pratica: l’innalzamento della soglia minima per chi verrà sponsorizzato a partire dal primo luglio 2023 e l’introduzione, prima della fine del 2023, di una ‘pathway’ che consenta a tutti i titolari di visto TSS 482 (a prescindere che essi si trovino sulla lista Short o Medium Long) di ottenere la residenza permamente.
Tuttavia, in un report di circa 200 pagine pubblicato il 26 Aprile 2023, il governo spiega nel dettaglio il programma per il resto del mandato.
Analizziamone i punti salienti, tenendo conto che si tratta di un ‘programma’ ossia di un’intenzione del potere esecutivo (il Governo) che dovrà trovare riscontro nel parlamento:

Riforma del sistema del punteggio per gli Skilled Visas

Non vengono aggiunti particolari dettagli ma viene specificato che l’intenzione è quella di non premiare solo coloro che possono contribuire nell’immediato, ma anche i migranti con alto ‘capitale umano‘ che possono contribuire nel lungo termine

Potrebbe interessarti: skilled visa 

Semplificazione del Global Talent Visa

Questo programma è da tempo oggetto di critiche in quanto due applicazioni simili possono non avere uno stesso risultato, ed i criteri risultano poco oggettivi. L’idea è quella di rendere i requisiti più chiari per chi desidera applicare e ridurre il numero di persone che ‘si illudono‘.

Rimozione del Labor Market Testing per gli Sponsor

Semplificando al massimo, oggi oltre ad uno ‘stipendio minimo‘ per chi viene sponsorizzato (TSMIT), è anche necessario dimostrare che lo stipendio offerto non stia localmente avendo un impatto al ribasso sugli stipendi offerti alla popolazione locale (tramite, appunto, una ricerca definita Labor Market Testing). La combinazione di questi due requisiti va a rendere il processo complesso e più lungo (impone un minimo di 28 giorni per l’applicazione di uno sponsor) e dunque il governo sembra star puntando sulla TSMIT e lascerà andare il requisito del Labor Market Testing

Innalzamento della Temporary Skilled Migration Income Threshold Raised (TSMIT)

Come spiegato al punto precedente, per TSMIT si intende uno stipendio minimo per chiunque venga sponsorizzato.
Nonostante le forti pressioni per alzare questa soglia a AUD $90,000, il governo ha per ora innalzato la soglia ad AUD $70,000.

Potrebbe interessarti: sponsor visa

 

Estensione del periodo in cui è possibile trovare un nuovo sponsor se il rapporto di lavoro termina

Al momento i titolari di un visto TSS 482 hanno 60 giorni di tempo per trovare un nuovo sponsor nel momento in cui il loro di rapporto termina (per chiusura, licenziamento o dimissioni). Il Dipartimento ha intenzione di estendere questo periodo a sei mesi, ed inoltre di non vincolarlo alla specifica posizione ma piuttosto ad una ‘job family’.

Istituzione di un registro per ‘bannare‘ i business che infrangono condizioni dal poter sponsorizzare

Non ci sono grossi dettagli ma l’idea è quella di impedire a business che non si attengono alle leggi di poter sponsorizzare in futuro

Tasse per sponsor (Skill Australia Fund) diventano mensili e non pagate in anticipo.

Nel momento in cui uno sponsor vuole applicare per un visto TSS 482 è tenuto a pagare in anticipo $1200 per ogni anno di sponsor. Facciamo l’esempio di uno Chef: quando questo è sponsorizzato per un periodo di 4 anni, il ristorante è tenuto a pagare immediatamente $4,800 + le tasse di nomination e di ottenimento della licenza per sponsorizzare (Standard Business sponsorship). Questo non solo rappresenta un forte onere, ma espone anche al rischio di perdere questi soldi nel caso in cui l’applicante decida di cambiare piani. Dunque, il governo intende dividere questa cifra in rate mensili.

Limitazione del Working Holiday Visa Program ad un solo anno

Eh si, questa un po’ spaventa. Secondo una commissione parlamentare Australiana finalizzata ad identificare le cause della crescente disoccupazione giovanile, viene indicata la preferenza degli employers per manodopera più economica proveniente dall’estero. Il governo chiederà dunque al parlamento di considerare l’idea di limitare il periodo massimo del Working Holiday Visa ad un solo anno in modo che l’unico scopo sia quello di favorire lo scambio culturale ma non quello di fornire opzioni lavorative non regolate (letteralmente ‘does not operate to tie migration outcomes to the performance of work’).

Potrebbe interessarti: come funziona il Working Holiday Visa 

 

Introduzione di una lotteria in stile Stati Uniti per i genitori dei cittadini Australiani

Gli studi riportati hanno considerato non solo USA, ma anche Canada e Nuova Zelanda come contesti in cui la lotteria è risultata una soluzione migliore nel gestire alti volumi di applicazioni. In generale, sono stati ribaditi i limiti degli attuali parent visas.

Student Visa: riformare il sistema di ore lavorative limitate

Il report chiarifica che la decisione di riportare il limite a 48 ore ogni due settimane è stata una misura scelta per imporre un focus sull’educazione.
Tuttavia, il report sottolinea che questo ha anche un effetto di ‘creare vulnerabilità in studenti che sono propensi a lavorare per più ore’ e di scoraggiare i datori di lavoro. Il Panel ammette che il programma Student Visa rappresenta un valore non solo importante, ma anche in costante crescita per l’economia Australiana. Dunque, il report ammette che bisognerà discutere questo aspetto in quanto da un lato il limite delle ore rappresenta un limite per l’economia Australiana e per sbloccare il potenziale degli studenti internazionali, dall’altro, senza il limite, si rischia invece di creare visti lavorativi senza imposizioni minime di stipendio (e dunque portare a sfruttamento).

Potrebbe interessarti: student visa  come funzionano

 

Fattore economico considerato come criterio di genuinità negli Student Visa

Se da un lato il governo ammette che la regola del limite delle ore dovrà venire ridiscussa, dall’altra specifica che l’intenzione è quella di evitare persone che usino il programma solo per ‘acquisire diritti lavorativi‘ senza vere intenzioni di studio. Un focus particolare (in negativo) sarà dunque adottato per quelle persone che vogliono entrare in Australia spendendo il meno possibile (in quanto verrà considerato un calcolo per entrare nel mondo del lavoro con la spesa minore possibile).

Ricordate, si tratta di un programma. Senza dubbio questa è la direzione che il governo porterà avanti.
Non è detto però, che ulteriori discussioni parlamentari o interventi degli economisti diano poi effetto a misure diverse.
Come sempre per tutte le info scriveteci a infopoint@atlasmigration.com!
Dicembre 12, 2022
La fine dell’anno porta con se alcune comunicazioni per affrontare al meglio il vostro percorso migratorio con Atlas Migration  e non farvi cogliere impreparati! Ci rimangono 9 giorni lavorativi prima della chiusura degli uffici per le vacanze natalizie! Se avete urgent matters fatevi avanti per tempo in quanto durante le vacanze di natale processeremo solo i visti che sono stati concordati e e preparati per tempo prima della chiusura.
Alcune info tecniche:
  • Nil VAC 417 Visa
ONSHORE, si può applicare fino al 31/12/2022 purchè si avesse un Working Holiday Visa attivo il giorno 20/03/2020.
OFFSHORE simile il discorso per chi si trova in Italia ma solo se non sono stati fatti altri visti in Australia dopo il WHV che si aveva il 20/03/2020 (in quel caso si può applicare solo da dentro l’Australia).
Le applicazioni sono ancora aperte al momento e vengono processate in fretta. Vi ricordo che se riuscite ad ottenere (in quest’ordine) prima un 408 e poi un NIL VAC 417, i due anni si sommano (mentre non funziona allo stesso modo il contrario). Vi ricordo inoltre che questo visto può essere applicato solamente negli ultimi 90 giorni del proprio visto e non prima. Quando lo toglieranno? Non si sa, per una volta che c’è una gioia, non facciamoci domande.
In questo momento e fino al 30/06/2022 questo visto si può applicare a seguito di qualsiasi percorso minimo di 92 settimane completato in Australia – non farti sfuggire la possibilità di avere diritti di lavoro full time per un periodo di tempo prolungato!
Data la recente ondata di inviti al di sotto dei punteggi minimi, ha senso, per chi è compatibile, ottenere un riconoscimento della propria professione. Noi ad esempio, abbiamo deciso di fare l’inserimento nelle liste (Expression of Interest) gratuitamente a seguito di uno Skills Assessment curato da noi. Questa pratica richiede del tempo per essere completata quindi prenotare una consulenza con noi il prima possibile.
Per quanto riguarda le applicazioni onshore i tempi di approvazione sono molto lenti per chi applica ma la percentuale di approvazioni è molto alta per le pratiche complete.
Le applicazioni da fuori (offshore) sono processate in fretta ma le statistiche mostrano un percentuale più alta di rifiuti; perchè?  il numero di applicazioni da fuori Australia è triplicato quindi  aumentano i Grant ma anche i rifiuti, di conseguenza quindi bisogna potenziare la pratica e le applicazioni di famiglia risultano a rischio. Per chi volesse applicare uno Student Visa da fuori prima di Natale, consiglio vivamente di farlo entro la fine di questa settimana perchè noi stiamo inviando solo applicazioni controllate e ricontrollate.
Grazie per l’attenzione e buone feste!
Ottobre 12, 2022
Ottobre 12, 2022

Esaltanti le news che arrivano dal quartier generale di Trades Recognition Australia, assessing authority di una parte cospicua delle professioni pratiche (i cosiddetti ‘trades’) in Australia. La riforma del sistema di valutazione riguarda dunque da vicino mestieri quali gli chef, i pasticceri, i parrucchieri, make-up artists, carpentieri, idraulici, elettricisti (etc…).

Potrebbe interessarti: residenza permanente lavorando come chef in Australia 

L’ottenimento di uno Skills Assessment positivo è una fase centrale dell’applicazione di diversi visti permanenti (come gli Skilled Visa 189, 190 e 491 ma anche gli sponsor di tipo 186 Direct Entry e 494).

Vuoi approfondire sull’argomento visti permanenti? Di seguito l’elenco completo:

Sino a oggi l’ottenimento di questi titoli vedeva riconosciuta ai fini dell’ottenimento di uno Skills Assessment la sola esperienza post-qualifica.

Potrebbe interessarti: cosa è lo skills assessment?

Da oggi, Trades Recognition Australia valuterà come ‘rilevante’ tutta l’esperienza lavorativa a prescindere che questa sia pre o post ottenimento della relativa qualifica.

Cosa vuol dire per gli applicanti?

  • tempi accorciati per ottenere riconoscimento e dunque residenza permanente
  • possibilità di sfruttare strategicamente la combinazione Recognition of Prior Learning + Skills assessment per evitare visti Student non desiderati

Per quanto si tratti di un dettaglio tecnico di poco conto, l’effetto che questo può avere sulle tempistiche per ottenere la residenza permanente è notevole.

Potrebbe interessarti: cosa è l’RPL?

 

Per qualsiasi domanda ti ricordiamo che puoi contattare il nostro Info Point gratuito sempre a tua completa disposizione all’indirizzo infopoint@atlasmigration.com o scriverci sui social:

 

Settembre 8, 2022

Il NSW ha pubblicato la lista delle professioni ANZSCO per lo Skilled Nominated Visa (sottoclasse 190). Ci sono cambiamenti significativi per quanto riguarda il punteggio e gli anni di esperienza necessari.

Se vivi nel NSW e stai pensando di richiedere un invito per richiedere uno Skilled Nominated Visa, questo post potrebbe interessarti.

Nuovi punteggi minimi e requisiti per l’esperienza lavorativa

Il governo ha introdotto nuovi requisiti riguardanti il punteggio minimo e gli anni di esperienza lavorativa per l’anno finanziario 2022-23 a seconda delle professioni.

Per essere idonei alla nomina nel NSW è necessario raggiungere il punteggio minimo richiesto ed avere gli anni minimi di esperienza lavorativa richiesta per la professione.

Ad esempio, se sei qualificato come Finance Manager (codice occupazione 132211), devi raggiungere un punteggio minimo di 110 e 3 anni di esperienza lavorativa per essere considerato per l’invito.

*******

Hai domande su queste informazioni? Il nostro team è pronto ad aiutarti!

Email: infopoint@atlasmigration.com

Telefono: +61 (2) 7900 1260

Vieni a trovarci: Piano 13/49-51 York St, Sydney NSW 2000

 

Luglio 26, 2022

Conosci le ultime modifiche riguardanti i programmi di migrazione per persone qualificate in Tasmania. Verificate tutte le condizioni e scopri se sei idoneo a fare domanda.

Il Tasmanian Skilled Migration State Nomination Program offre attualmente due percorsi per ottenere il PR in Australia attraverso le sottoclassi di visto (190) e (491). Tuttavia, sono state apportate alcune modifiche per aiutare gli immigrati qualificati interessati a vivere in Tasmania a lungo termine e a ottenere la residenza permanente australiana.

Articoli correlati: Temporary Graduate Visa (485) per chi ha conseguito un diploma a seguito di corsi di formazione professionale VET

Stai pensando di trasferirti in Australia regionale? Richiedi lo Skilled Visa (491)

Per la Sottoclasse 190 – Skilled Nominated Visa

Requisiti:

✅Non aver ancora compiuto 45 anni.
✅Aver studiato in Tasmania un corso registrato CRICOS della durata minima di 92 settimane. il corso può portare al conseguimento di un qualsiasi titolo di studio, come un Diploma/Advanced ✅Diploma o un’altra qualifica.
✅Le lauree e i diplomi possono essere correlati a qualsiasi settore, mentre i corsi VET devono essere correlati e di livello adeguato a discipline come la ristorazione, l’edilizia, l’informatica, l’energia, la sanità, la disabilità, l’agricoltura o la logistica.
✅Devi avere una valutazione delle competenze positiva (non necessariamente legata agli studi).

Link utili: Tutto quello che c’è da sapere sul visto Skilled (190)

Per il visto Skilled Work Regional (Provisional) (sottoclasse 491)

Requisiti:

✅Avere meno di 45 anni di età al momento della domanda
✅Aver studiato in Tasmania un corso registrato CRICOS della durata minima di 40 settimane.
✅Questo corso può essere un qualsiasi titolo di studio, come un Diploma/Advanced Diploma o un’altra qualifica.
✅Le lauree e i diplomi possono essere correlati a qualsiasi settore, mentre i corsi VET devono essere correlati e di livello adeguato a discipline come l’ospitalità, l’edilizia, l’informatica, l’energia, la sanità, la disabilità, l’agricoltura o la logistica.
✅Deve avere una valutazione delle competenze positiva (non necessariamente legata agli studi).

Il consiglio dei nostri esperti:

Suggeriamo l’iscrizione in corsi di Cucina, Carpenteria o Meccanica per coloro che non hanno ancora una valutazione positiva delle competenze, in quanto questi corsi menzionati danno la possibilità di richiedere un visto post-laurea che alla fine si traduce in un fattore di successo.

***

Hai domande su queste informazioni? Il nostro team è pronto ad aiutarti!

Email: infopoint@atlasmigration.com

Telefono: +61 (2) 7900 1260

Vieni a trovarci: Piano 13/49-51 York St, Sydney NSW 2000

Seguici sui nostri social e rimani aggiornato sulle ultime novità in materia di migrazione

 

Giugno 6, 2022

Gli studenti internazionali possono ora richiedere il visto “Temporary Graduate” con qualsiasi corso professionale di 2 anni che includa AQF Certificate III, IV, Diploma e Advanced Diploma.

 

 

Cosa significa? Che gli studenti internazionali in Australia dovranno semplicemente soddisfare, il requisito cardine delle Subclasses 485 Post Graduate Visa: l’ ‘Australian Study Requirement’, vediamoli rissuntivamwnte:

  • Il corso (o la combinazione di corsi) devono totalizzare una durata complessiva di almeno 92 settimane
  • il corso o i corsi devono essere stati svolti interamente in lingua inglese
  • il corso o i corsi devono essere stato completati ed una certificazione per ogni corso ottenuta
  • l’ultimo corso di studi non deve essere stato completato oltre 6 mesi nel passato (si guarda alla data presente sul COE)
  • il corso o i corsi devono essere stati completati durante uno Student Visa (Subclass 500)
  • Non contano i corsi di lingua inglese (ELICOS)

Questa riforma è stata confermata per quanto riguarda l’anno fiscale 2022-2023 e sarà effettiva a partire dal 1 Luglio 2022.

Non è al momento stato reso noto se tale riforma verrà confermata anche per l’anno finanziario 2023-2024, si tratta di una decisione che riguarderà il nuovo governo e che probabilmente verrà presa in base ad indicatori economici relativi all’occupazione in Australia.

 

***Sei idoneo a richiedere questo visto? Sei ancora confuso? Scrivici una riga e ti risponderemo presto infopoint@atlasmigration.com***

Crop Image